Quando al quadro occorre il “vestito”: l’arte di incorniciare raccontata da Dany Premaor, da 40 anni punto di riferimento a Moriago

L’attività del corniciaio appartiene da sempre al mondo dell’artigianato.

Un mestiere che Danilo Premaor, detto Dany, porta avanti a Moriago della Battaglia dal 1981, rendendolo uno dei punti di riferimento nel Quartier del Piave.

Quando si entra nella sua bottega sembrerebbe che il tempo si fosse fermato, con quadri e cornici sparse ovunque, respirando la semplicità e allo stesso tempo la complessità di un lavoro antico.

Dany, 64 anni, moriaghese Doc, ha da sempre tra l’altro avuto la passione per la pittura, trasformando la sua passione in necessità di lavoro.


Dopo aver fatto da giovane anche il falegname, come detto, nel 1981 apre in via Roma la sua attività, accogliendo con gentilezza, gioia e umiltà i suoi clienti diventando un vero e proprio corniciaio.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Moriago-Corniciaio-foto-quadri-3-04-2021-1600x900.jpg

Gli strumenti del corniciaio sono abbastanza semplici e non richiedono un eccessivo investimento in termini economici; esistono macchine per molte fasi della lavorazione, come il taglio, l’assemblaggio o l’incollaggio, oltre a pinzatrice e sparachiodi.

Altro strumento utilizzato in questo lavoro sono la colla, i colori, le vernici ed agli smalti: questo non significa che sia indispensabile saper dipingere, anche se possedere questa risorsa significa lavorare con maggiore consapevolezza e arricchire la propria professionalità, cosa che Dany ha comunque nelle proprie corde.

Il moriaghese, nome d’arte Danpre, però non abbandona le passione e decide che un giorno all’anno sarebbe stato dedicato alla pittura e nel 2005 si avvicina maggiormente a questo mondo, più precisamente alla pittura materica (una pittura nel quale il colore viene steso grossolanamente senza essere steso uniformemente e/o appiattito sul supporto).


Le sue esposizioni andate a finire in diverse mostre collettive in città come Venezia, Udine, Roma ma anche Barcellona, oltre a diverse strutture importanti nel territorio come Castelbrando sono frutto del suo lavoro minuzioso e preciso, dettate dall’amore per l’arte.

Le mani sapienti dell’artigiano e la creatività di chi lavora per trasformare l’immaginazione in realtà: questi i due mix che descrivono meglio di qualsiasi altra cosa l’attività che ha da sempre contraddistinto Dany.

(Video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it



Total
19
Shares
Articoli correlati