Bit 2021, le Colline Prosecco Unesco protagoniste della Borsa Internazionale del Turismo. La Presidente Marina Montedoro relatrice nel panel

Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, patrimonio Unesco dal 2019, sono protagoniste della Bit 2021 – Borsa Internazionale del Turismo, che quest’anno si sta svolgendo in versione digitale, causa pandemia, dal 9 al 14 Maggio.

Tra gli eventi promossi, il panel “Enoturismo: nuovi trend tra eventi, bike e degustazioni digitali” che ha visto la partecipazione del Presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, Marina Montedoro, insieme a Riccardo Borghero – Dirigente servizio promozione Camera di Commercio di Verona; Tosca Chersich – Dirigente area promozione della Camera di Commercio Chieti Pescara; Fabrizio Mureddu – Commissario di UniNuoro e Federico Gordini – Presidente Milano Wine Week.

Il dibattito aveva lo scopo di mettere in luce attività virtuose che, partendo dal vino, sono in grado di creare una vera e propria esperienza per il turista indagando nuovi trend di settore.

“Il turismo enogastronomico è tra quelli sui quali stiamo puntando maggiormente per le nostre Colline. Il 2020 è stato sicuramente un anno particolare e l’emergenza sanitaria ha fortemente inciso sul turismo, ma da giugno 2020 le Colline del Prosecco sono tornate le protagoniste indiscusse della fase di ripresa. Questo perché i visitatori hanno voglia di tornare a contatto con la natura e di scoprire i sapori della zona. – spiega Marina MontedoroDurante questo primo anno abbiamo posto le basi per un turismo slow e sostenibile in linea con le richieste dei turisti e con la mission dell’Associazione di tutela dell’ambiente”.

“Abbiamo mappato quasi 40 percorsi ciclopedonali che attraversano tutti i comuni delle tre zone – core, buffer e commitment – e creato un Cammino di oltre 50 chilometri che si snoda nella fascia alta del Prosecco Superiore Docg. Queste esperienze saranno l’occasione per mostrare la ricchezza delle nostre aziende agricole, dei nostri prodotti, delle strutture di accoglienza, nell’ottica di dare vita ad una proposta innovativa e sostenibile che crei affezione da parte dei residenti e sia attrattiva per i turisti nazionali e internazionali”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
14
Shares
Articoli correlati