Ciclismo, Pieve di Soligo in festa per la vittoria di Giorgio Presti: il giovane ha vinto il Campionato Nazionale strada 2022

Pieve di Soligo e il Comitato Provinciale Acsi Treviso in estasi per la vittoria al Campionato Nazionale strada 2022 del ciclista dell’ASD Spinacè

Giorgio Presti è un classe 2004 e ha iniziato a correre da giovanissimo con la Mosnighese per poi tralasciare il ciclismo e provare altri sport.

La passione per il ciclismo però è sempre rimasta e da esordiente primo anno ha ripreso fino alla fine del secondo anno allievo correndo con la Sprint Vidor la Vallata. 

Al termine del 2020 anche a causa pandemia non ho continuata nella categoria juniores e ha scelto di intraprendere questa nuova avventura nel mondo amatoriale iniziata con l’ABS di Pieve di Soligo diretta dal presidente Giuseppe Gervasi, e quest’anno con l’ASD Spinacè guidata da Rino Zanchetta e family cogliendo già delle belle soddisfazioni.

Giorgio frequenta l’indirizzo CAT al Marco Casagrande di Pieve di Soligo e a settembre inizierò il mio ultimo anno di scuola superiore.

Papà Fabrizio è la persona che gli ha trasmesso la passione per questo sport essendo stato anche lui ciclista, come del resto quasi tutta la famiglia, mamma Luisella e il fratello Paolo che fanno sempre il tifo alle corse.

“La vittoria che non dimenticherò mai è quella che ho ottenuto l’anno scorso a Meduna di Livenza con una fuga di oltre 40 chilometri, anzi pensandoci bene anche il tricolore di quest’anno non è male” afferma Giorgio.

Anche tuo padre ha corso con i cicloamatori, cosa ti consiglia? “Mi consiglia sempre di divertirmi poi il risultato è una cosa che viene in seguito. Mi dice di prestare attenzione e di imparare dai miei “colleghi” più esperti in quanto alcuni hanno corso a livello dilettantistico e professionistico. La gestione della corsa tra i cicloamatori è diversa da quelle giovanili perché è una corsa più individuale che di squadra”.

Un sogno nel cassetto? “Finchè correvo tra gli esordienti e gli allievi il mio sogno era di vincere la “Parigi-Roubaix”, ma adesso essendo passato amatore è quello di vincere il “Giro del Friuli”, gara amatoriale a tappe in cui anni addietro iniziò la sua carriera ciclistica Primož Roglič”.

(Foto: per gentile concessione della famiglia di Giorgio Presti).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati