Pieve di Soligo, Andrea Pasquali e Giovanni De Faveri immagine della ripartenza del nuoto nel Quartier del Piave: per loro ottimi risultati a Roncade

Grandi soddisfazioni a Pieve di Soligo per i risultati ottenuti dal giovanissimo atleta della “Stella Marina” Andrea Pasquali, che ha ottenuto il primo posto nello stile rana nella prima Giornata Esordienti B della scorsa domenica 21 novembre a Roncade.

Buon piazzamento anche per Giovanni De Faveri, secondo nello stile libero e terzo nella farfalla, per un’attesissima rinascita del nuoto nel Quartier del Piave dopo lo stop forzato per il Covid.

Tanta la gioia delle famiglie dei due giovani nuotatori, come ha confermato la mamma di Andrea, atleta di 9 anni di Refrontolo, che ha iniziato a nuotare 4 anni fa.

“Andrea ci dice sempre che ‘vivrebbe in acqua’ perché quello è proprio il suo mondo – spiega la mamma – Mi sono commossa quando ha vinto e mi auguro di cuore che possa continuare così. Tutto questo accade perché dietro c’è una brava allenatrice che lo segue e una società sportiva molto seria”.

“Domenica è stata una giornata molto positiva per i ragazzi e sono molto soddisfatta, è stata una bella apertura di stagione – commenta l’allenatrice Giada SpadettoSiamo consapevoli che è stata la prima di una lunga serie di competizioni e che ne seguiranno altre, anche più impegnative, ma i ragazzi si stanno allenando con impegno, con costanza e determinazione, per questo affronteremo anche le gare successive con entusiasmo. I risultati, al di là dei piazzamenti, che sono stati ottimi, sono il frutto di un lavoro che i ragazzi hanno fatto senza mollare mai, e questa determinazione non è mai scemata nonostante il periodo passato fatto di stop, di restrizioni e di mancati allenamenti per periodi lunghi”.

“La ripresa non è stata facile – aggiunge -, in quanto i mesi di fermo o di allenamenti fatti a singhiozzo hanno portato a delle interruzioni dell’attività e a volte è stato necessario fare un passo indietro per recuperare qualcosa, ma fortunatamente i ragazzi hanno risposto in modo positivo. Detto ciò, sono molto contenta di avere ricominciato gli allenamenti, spero con un po’ più di continuità e senza altre interruzioni, e guardiamo con ottimismo ai prossimi impegni. Devo anche ringraziare il direttore della piscina, il quale, quando ha potuto, ha sempre appoggiato me e l’attività dei ragazzi, dimostrandosi pronto a fornirci tutto il sostegno possibile”.

Gianluca Amistani, direttore della piscina di Pieve di Soligo dove opera anche l’associazione “La Nostra Famiglia”, ha voluto ringraziare tutti i tecnici, e per la gara di domenica l’allenatrice Spadetto in particolare, per questa ripartenza del nuoto pievigino ricca di soddisfazioni.

“I nostri tecnici non hanno mai mollato – ha affermato Amistani -, neanche in questo periodo difficile per lo sport e in particolare per il mondo delle piscine, che sono state ferme per diverso tempo. Questi risultati sono un segno di rinascita dopo tutti i danni e le limitazioni che abbiamo dovuto affrontare a causa del Covid. I sacrifici sono stati tanti, anche per i nostri giovani atleti che non si sono potuti allenare”.

“Lo considero un successo di squadra – conclude – Quest’anno abbiamo 8 esordienti e 18 atleti della categoria propaganda e stiamo cercando di ricostruire il futuro per i ragazzi che vogliono praticare questo sport nel nostro territorio. Sicuramente sarà difficile, perché sono mancati gli allenamenti, ma è questa la sfida per le piscine e per uno sport che io considero bellissimo”.

(Foto: per concessione della famiglia di Giovanni De Faveri).
#Qdpnews.it

Total
21
Shares
Articoli correlati