Pieve di Soligo, dal 6 dicembre prima ora gratis per chi parcheggia in centro. Negri: “Una misura che viene incontro alle attività commerciali”

A partire da lunedì 6 dicembre, e fino alla fine delle vacanze di Natale, la prima ora di parcheggio in centro a Pieve di Soligo sarà gratuita.

Lo ha annunciato l’assessore ai lavori pubblici e all’urbanistica Giuseppe Negri, che ha parlato di un’iniziativa pensata per venire incontro ai commercianti del centro e ai pievigini che stanno affrontando gli inevitabili disagi legati ai lavori di riqualificazione e rigenerazione di Piazza Balbi Valier.

Qualche settimana fa, l’amministrazione comunale pievigina aveva sottolineato che gli esercenti del centro non erano stati abbandonati a loro stessi, perché per loro si era pensato ad un contributo simile a quello dato ai colleghi di Barbisano in occasione dei lavori sul ponte (qui l’articolo).

Il sindaco Stefano Soldan aveva precisato che il contributo sarebbe andato alle attività limitate dai lavori in piazza secondo due fasce di interesse: una per gli esercizi che hanno registrato disagi importanti e l’altra per quelli che hanno subito dei rallentamenti.

L’amministrazione comunale è consapevole che questa misura non basterà a coprire i minori introiti – aveva affermato il primo cittadino – e per questo cercherà in tutti i modi di accelerare i lavori al fine di restituire al più presto alla cittadinanza un’altra parte di centro storico ristrutturata e riqualificata”.

Quest’anno l’iniziativa della prima ora di parcheggio gratis in centro a Pieve di Soligo è partita prima del tempo – ha spiegato Negri -, considerando il momento molto complicato per i commercianti a causa dei lavori in Piazza Balbi. Stiamo rispettando il cronoprogramma degli interventi e in questo ci ha aiutato anche il tempo che non è stato avverso”.

“Crediamo di potere rispettare la tabella di marcia ma le incertezze lungo il cammino possono essere molte – conclude -, a partire dalle condizioni del meteo. Con la misura dei parcheggi gratis la prima ora, cerchiamo quindi di venire incontro alle attività commerciali: si fa quello che si può per diminuire i disagi alla popolazione e al commercio cittadino”.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
15
Shares
Articoli correlati