Pieve di Soligo, donazione degli esercenti degli spettacoli viaggianti per “La Nostra Famiglia”. De Vido: “Una stella per i nostri piccoli utenti”

Lo scorso giovedì 2 dicembre l’amministrazione comunale di Pieve di Soligo ha accolto in municipio una rappresentanza di esercenti degli spettacoli viaggianti che hanno contattato il Comune per una donazione a favore di un’associazione della città.

“La motivazione di questo generoso gesto – spiega Luisa Cigagna, vicesindaco e assessore al commercio e alla cultura – è stata quella di destinare parte delle somme che avrebbero dovuto versare al Comune di Pieve di Soligo per la Tosap a favore de ‘La Nostra Famiglia’ di Pieve di Soligo. Per i lavoratori degli spettacoli viaggianti, i due anni di inattività sono stati molto pesanti, ma la possibilità di tornare a lavorare e le esenzioni fiscali hanno rappresentato un’importante boccata di ossigeno per il settore, che li ha spinti ad essere solidali con i meno fortunati”.

“In considerazione del mancato esborso dovuto per la tassa di occupazione del suolo pubblico – continua -, hanno raccolto una somma di 820 euro che, alla presenza del sindaco e della sottoscritta, è stata consegnata dai signori Antonio Zilli e Giancarlo Sandri (in rappresentanza dei loro colleghi) nelle mani del direttore generale de ‘La Nostra Famiglia Veneto’, dottor Andrea De Vido. La motivazione della scelta de ‘La Nostra Famiglia’ è il riconoscimento dell’importante lavoro che questa istituzione svolge a supporto e sostegno di tante famiglie del nostro territorio. È un gesto di grande sensibilità, generosità e di attaccamento verso la nostra comunità che abbiamo apprezzato molto”.

“Esprimo la sincera gratitudine dell’Associazione ‘La Nostra Famiglia’ – afferma De Vido – per questa donazione che andrà ad ampliare la dotazione di test valutativi e materiale di riabilitazione dedicati al settore dell’età evolutiva della nostra sede di Pieve di Soligo. Lo viviamo come un ulteriore segno di vicinanza e condivisione della mission dell’Ente che attualmente segue, in regime ambulatoriale, oltre 400 utenti minori dell’area del Quartier del Piave”.

“In questo anno la nostra campagna di raccolta fondi recita ‘Dona la tua stella per la cura e la ricerca’ – conclude – e accogliamo la generosa offerta ricevuta proprio come una stella donata ai nostri piccoli utenti”.

Lo scorso mese di ottobre, dopo lo stop forzato per la pandemia, erano tornate le giostre in centro a Pieve di Soligo in occasione della festa della città per lo Spiedo Gigante.

La presenza degli autoscontri, della nave dei pirati e di altre coloratissime attrazioni è stata accolta con grande entusiasmo dai pievigini, che hanno vissuto momenti di gioia e spensieratezza dopo le restrizioni e le limitazioni dovute al Covid.

(Foto: Città di Pieve di Soligo).
#Qdpnews.it

Total
17
Shares
Articoli correlati