Pieve di Soligo, il 18 settembre riapre il cinema Careni. Il presidente Sech: “Avviamo con entusiasmo la nostra diciannovesima stagione”

Da sabato 18 settembre il cinema Careni di Pieve di Soligo riaprirà le porte ai suoi affezionati spettatori.

“Avviamo con entusiasmo la nostra diciannovesima stagione, consapevoli del contesto delicato in cui andremo ad operare – spiega Emma Sech, presidente dell’Associazione Culturale Careni – Abbiamo provveduto a introdurre misure di sicurezza talvolta ancora più prudenziali rispetto alle normative nazionali e regionali al fine di consentire ai volontari e al pubblico di concedersi momenti di svago in sicurezza”.

I duecento volontari non vedono l’ora di tornare ad incontrare gli spettatori e a fornire un prezioso servizio alla comunità: in questi mesi hanno sentito in modo molto forte la mancanza della vita associativa, dell’impegno nel promuovere la cultura cinematografica, del godere di quel rito collettivo emozionale che è godersi un film insieme.

Aprire la sala al pubblico è un atto di grande coraggio, e forte è stato l’esempio della Mostra internazionale cinematografica della Biennale di Venezia, alla quale una piccola delegazione di Carenisti ha partecipato, che ha fatto capire loro quanto forte sia il bisogno delle persone di tornare a nutrirsi d’arte in sicurezza.

“Non vediamo l’ora di accogliere nuovamente il nostro pubblico in sala – commentano i volontari -, quest’anno ci sarà grande bisogno di collaborazione. Suggeriamo infatti, nell’ottica di evitare code e assembramenti, di usufruire del nostro nuovo sito www.cinemacareni.it, frutto dell’impegno e del lavoro dei nostri volontari che non vedevano l’ora di dare una nuova immagine all’associazione; con un paio di click sarà possibile fare la tessera online e prenotare gratuitamente i propri biglietti”.

Per accedere alle proiezioni sarà obbligatorio esibire il Green pass, ci saranno percorsi obbligatori e cartellonistica che guideranno gli spettatori in sicurezza, in cassa e al bar.

Saranno inoltre a disposizione del pubblico colonnine con gel igienizzante.

“La scorsa stagione è durata un soffio e non ci ha permesso di donare utili – prosegue il presidente Sech -, ma siamo molto fiduciosi per questa riapertura, determinati a ricostruirci come associazione e a riprendere la nostra missione di diffondere cultura cinematografica nel territorio e non possiamo che ringraziare sentitamente i nostri spettatori che lo rendono possibile. Ce la metteremo tutta per far sentire al sicuro gli spettatori e i volontari perché il cinema ci è mancato troppo e abbiamo bisogno di viverlo tutti insieme in compagnia”.

Il film di apertura della stagione sarà “Come un gatto in tangenziale – ritorno a Coccia di Morto”, per un inizio in leggerezza, e si proseguirà con una programmazione che ricomprende film per famiglie unitamente a film molto attesi a livello mondiale come Dune, senza dimenticare i titoli di nicchia che da sempre contraddistinguono il cinema Careni e che sono stati visionati dai volontari in anteprima alla Mostra di Venezia.

È già possibile tesserarsi online al costo di 1 euro per tutta la stagione.

(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Total
9
Shares
Articoli correlati