Pieve di Soligo, sindaco e vicesindaco incontrano la band del flashmob musicale: “Vi aiuteremo a ripartire”

Dopo Vittorio Veneto e Conegliano (vedi l’articolo) continuano i flashmob musicali nell’Alta Marca Trevigiana per sensibilizzare i cittadini sul momento difficile che stanno attraversando le persone che vivono grazie alla musica, ai concerti e agli spettacoli.

Questa mattina la band trevigiana ha suonato alcuni brani sotto il palazzo del municipio di Pieve di Soligo, attirando la curiosità di chi era arrivato in città per il mercato del sabato mattina.

Dopo l’esibizione sono arrivati gli applausi di incoraggiamento delle persone presenti, che non vedono l’ora di poter assistere in presenza ai concerti dei loro artisti preferiti.

Hanno colpito molto i cartelli preparati dai musicisti con frasi d’effetto che descrivono perfettamente questo momento così complicato: “La musica è vita soprattutto per chi la fa”, “The show must go on”, “E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica” e “La musica può rendere gli uomini liberi”.

Dopo l’esibizione, i componenti della band sono stati accolti in municipio dal sindaco Stefano Soldan e dal vicesindaco Luisa Cigagna per uno scambio di battute sul momento che stanno attraversando le persone che lavorano con la musica.

“La musica esiste, fa cultura e rende tutti liberi. – ha spiegato Roberto Piccin, organizzatore dell’evento di oggi – Purtroppo nell’ultimo anno sappiamo tutti cosa è successo per chi vive con la musica. L’idea di questi flashmob è nata da Luca Carrara, batterista degli Hanky Panky, che ha pensato fosse giusto farsi sentire attraverso queste iniziative, urlando la nostra rabbia in modo corretto e senza disturbare nessuno. Il riscontro di questa mattina è stato molto positivo perché la gente partecipa e comprende il nostro disagio”.

Nell’incontro avuto in municipio con i musicisti, il sindaco Stefano Soldan ha spiegato che, nel rispetto della legge, l’amministrazione comunale di Pieve di Soligo farà il possibile ed è disponibile a sostenere gli eventi musicali mettendo a disposizione gli spazi della città per dare una mano a recuperare il terreno perso in tutti questi mesi.

Il vicesindaco Luisa Cigagna, inoltre, ha detto che sarebbe bello organizzare delle piccole esibizioni musicali in occasione del mercato settimanale del sabato, per regalare qualche momento di gioia alle persone che arrivano a Pieve di Soligo.

I musicisti hanno chiesto all’amministrazione comunale di Pieve di Soligo di aiutare anche i ristoratori, semplificando la burocrazia che serve per poter organizzare concerti o spettacoli nei loro spazi all’aperto a partire dalla prossima estate.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati