Progetto “La Grande Treviso”, Alberto Villanova: “Interessante aprire tavolo di confronto anche per il territorio Unesco”

“Il progetto Grande Treviso che il sindaco Mario Conte sta portando avanti nella sua città sta mettendo basi profonde per andare avanti con successo. È quindi un modello interessante, che forse andrebbe pure esportato in altri territori, magari anche il nostro. I nostri Comuni dell’area Unesco del Conegliano Valdobbiadene hanno già un patrimonio straordinario ed unico. La base c’è, e pensare di metterli in rete in un’ottica di collaborazione finalizzata ai finanziamenti europei del PNRR non è cosa impossibile. Perché non provarci?”

È il presidente dell’intergruppo Lega-Liga Veneta in consiglio regionale, Alberto Villanova, a chiederselo dopo aver seguito i risultati raggiunti in queste settimane a Treviso dal sindaco Conte.

“Il presente è già questo, il futuro lo sarà sempre di più: solo i territori che riusciranno a lavorare insieme come area vasta, potranno avere la possibilità di accedere a risorse straordinarie, come i fondi europei del PNRR – ha dichiarato – Bene quindi il sindaco di Treviso, Mario Conte, che su questo tema ha aperto una strada molto interessante, che non si sovrappone ma anzi si accompagna ad enti come quello della Provincia, altrettanto importanti per aiutare gli enti locali a fare rete”.

Per questo penso che sarebbe interessante aprire un tavolo di confronto anche per il territorio dell’Unesco, per lavorare ad un ragionamento d’area vasta – ha concluso – Le possibilità di ricaduta in termini di investimento sarebbero enormi, con vantaggi per tutte le amministrazioni coinvolte. Abbattiamo i muri tra i nostri Comuni e lavoriamo insieme per far crescere il nostro magnifico territorio”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
171
Shares
Articoli correlati