Resterà vuoto sino a fine mandato il posto occupato da Andrea Ros a Palazzo Vaccari. In consiglio comunale subentra Elio Callegher

Il Consiglio comunale di Pieve di Soligo si è riunito nel pomeriggio di oggi, lunedì 8 agosto, e ha ricordato il componente di minoranza Andrea Ros, morto prematuramente lo scorso 28 luglio dopo un periodo di malattia affrontato con grande coraggio e forza d’animo.

La foto in primo piano del 38enne capogruppo era proiettata sullo schermo dell’aula: un minuto di silenzio, ripetuto all’inizio e alla fine della seduta, ha così unito tutte le persone presenti nella commossa memoria del consigliere scomparso.

Su proposta dell’assessore Danilo Collot, approvata all’unanimità dall’assemblea, il posto occupato fisicamente dal consigliere scomparso rimarrà vuoto fino a maggio 2024, quando scadrà il mandato dell’amministrazione in carica. “Sentiamo giusto e doveroso – ha spiegato Collot – che quella sedia venga riservata a lui per ricordare la grande dedizione e il ruolo svolto come eletto da Ros a favore della comunità, con un sentimento profondo del suo servizio istituzionale e una grande sensibilità sociale”.

“Condividiamo pienamente questa iniziativa – ha detto il sindaco Stefano Soldan – per il lavoro intenso e appassionato che il consigliere Ros ha dimostrato nei confronti della nostra città, come abbiamo avuto modo di affermare in varie occasioni nei giorni scorsi”.

Ha preso poi la parola il consigliere Valentina Dorigo, collega di Ros nelle file della minoranza, che ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa e il ringraziamento del gruppo per la vicinanza dimostrata: “Andrea Ros non uscirà mai da quest’aula” ha concluso commossa il suo intervento.

Si è quindi proceduto alla surroga del consigliere deceduto, atto da adempiere obbligatoriamente entro dieci giorni dalla morte. Soldan ha annunciato che “rispetto all’ordine di elezione, il consigliere immediatamente successivo all’ordine di ingresso non ha accettato la carica”. Subentra dunque nella sala di Palazzo Vaccari Elio Callegher (nella foto singola), giovane militante della Lega e componente del consiglio direttivo della sezione pievigina del partito, che era guidata dallo stesso Ros. Callegher, classe 1995, è volto noto del Barbisano Eclisse Calcio, società di cui Ros era stimato direttore sportivo.

Si è poi passati al rinnovo integrale della commissione comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari: con voto segreto, sono stati designati il consigliere Valentina Lucchetta della maggioranza (che faceva parte della stessa commissione assieme a Ros) e il neoconsigliere Callegher per la minoranza.

Quindi, con voto palese e maggioranza astenuta, il collega della minoranza e candidato alla carica, Salvatore Cauchi, è entrato a fare parte della Prima commissione consiliare.

È stata infine ratificata una deliberazione di giunta comunale del 25 luglio scorso relativa a variazioni al bilancio di previsione 2022-2024.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
11
Shares
Articoli correlati