Manuel Frigo vola alle Olimpiadi di Tokyo per la staffetta 4×100 stile libero. Il 24enne ex allievo Cavanis: “Non mi sembra vero”

Manuel Frigo, 24 anni, originario di Cittadella, è una stella nascente del nuoto. Nel 2019 ai campionati mondiali di nuoto di Gwangju, in Corea del Sud, ha stabilito il primato nazionale nella staffetta 4×100 metri stile libero, sfiorando il podio per pochi millesimi di secondo.

Sul podio è salito a maggio scorso, vincendo la medaglia di bronzo agli europei di Budapest in ben tre categorie: 4×100 stile libero, 4×200 stile libero e 4×100 stile libero misto.

“Sono contentissimo di essere stato convocato alle Olimpiadi, non mi sembra vero”, ammette il nuotatore. E pensare che aveva cominciato a otto anni, “obbligato” da sua mamma, senza immaginare che il nuoto sarebbe diventato la sua vita.

“Fino a tre anni fa non avrei mai pensato che sarebbe stato possibile. Poi, su consiglio del mio allenatore precedente, sono andato ad allenarmi a Roma con il coach federale Claudio Rossetto ed è stata una buona scelta. Il cambiamento mi ha fatto bene, perché sono cresciuto molto fino ad arrivare ai mondiali nel 2019. Da quel momento il sogno olimpico ha cominciato a prendere forma e ho lavorato duramente in questi due anni”. 

Nel 2017 Manuel si è diplomato all’Istituto tecnico tecnologico al Cavanis di Possagno e a lui è rivolto “un fragoroso in bocca al lupo” da parte del direttore Padre Diego Spadotto e del preside Ivo Cunial.

“Mi ricordo Manuel come un ragazzo veramente educato e sorridente – afferma Cunial – Quando era uno studente al Cavanis aveva appena cominciato a far crescere i baffi che adesso lo caratterizzano. È sempre riuscito a conciliare bene le due attività dello studio e del nuoto, dato che faceva anche due allenamenti al giorno. Con il suo sorriso e la sua determinazione è riuscito a portare avanti le due cose in modo eccellente, con semplicità. I ragazzi che fanno sport ad alto livello si vedono subito perché hanno molta grinta, affrontano le difficoltà in modo diverso e innovativo e sanno guardare gli altri”. 

Manuel si è qualificato grazie alle prestazioni ottenute al recente trofeo internazionale Settecolli di Roma, svoltosi a giugno.

Dal 24 luglio all’8 agosto rappresenterà l’Italia ai giochi della 22esima olimpiade, insieme ad altri 35 nuotatori e nuotatrici azzurri, tra i quali spiccano il vicecampione mondiale Luca Dotto, il campione olimpico Gregorio Paltrinieri e la pluricampionessa Federica Pellegrini.

Manuel Frigo, della Fiamme Oro Team Veneto, sarà accompagnato da altri atleti della nostra regione: Ilaria Cusinato, Thomas Ceccon e Santo Condorelli.

“Ho già conosciuto i miei compagni azzurri in altre gare e siamo una bella squadra – Continua Manuel – Sono emozionato al pensiero di avere come avversari dei nuotatori che vedevo in tv da piccolo quando guardavo le Olimpiadi, sognando di partecipare anche io un giorno”.

(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Total
18
Shares
Articoli correlati