Al via l’avventura di Jessica e Lorenzo. Un viaggio lungo lo stivale in compagnia dei loro animali: “Un segnale di rinascita dei nostri territori”

Sono partiti questa mattina Jessica e Lorenzo per il loro giro d’Italia in compagnia dei loro due cavalli di un cane e di un mulo.

La carovana, in marcia dalle 9 di questa mattina, ha percorso i primi chilometri che dividono il maneggio del Cadelach di Revine Lago a Vittorio Veneto dove è avvenuta la vera e propria partenza.


Alla presenza delle autorità i due giovani hanno salutato amici , parenti e curiosi prima della partenza del loro lungo viaggio, che vedrà la prima tappa per trascorrere la notte dopo trenta chilometri, a Santa Lucia di Piave.

Visibilmente commossi e carichi per il loro lungo viaggio che si snoderà per tutta l’Italia, Jessica e Lorenzo hanno ricevuto i saluti del primo cittadino Antonio Miatto e della locale sezione degli alpini che li hanno scortati lungo i primi chilometri.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vittorio-veneto-cavalli-5-100421-1-1600x900.jpg

Proprio dagli alpini è arrivato un supporto fondamentale per il loro viaggio: il reparto Salmerie della sezione Ana ha infatti “prestato” un loro mulo come supporto per trasportare l’attrezzatura e i bagagli dei due giovani.

L’obiettivo dei due giovani, oltre valorizzare le bellezze del nostro territorio e di rivalutare i propri ritmi promuovendo un turismo diverso: “Il nostro obiettivo principale – spiega Jessica – è quello di mappare una nuova Ippovia che colleghi il nord con il sud dell’Italia”.

La nuova sentieristica, tracciata con un gps dai due giovani, verrà poi certificata da Engea darà vita a una serie di percorsi grazie ai quali gli amanti dei cavalli potranno ammirare le meraviglie della nostra penisola.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vittorio-veneto-cavalli-2-100421-1600x900.jpg

Il nostro ringraziamento più importante – spiega Lorenzo – va al gruppo Alpini di Vittorio Veneto, che oltre ad averci prestato il loro mulo, hanno contattato diversi gruppi un giro per l’Italia che ci offriranno un posto dove dormire e dove far riposare gli animali. Quando saremo in una sede Ana per noi sarà sempre come essere a casa”.

Numerosi gli alpini presenti questa mattina alla partenza: “Abbiamo apprezzato questa iniziativa fin da subito – spiega il presidente del gruppo Ana di Vittorio Veneto Francesco Introvigne – visto che sposa al massimo i nostri ideali di valorizzazione del territorio”.

“Credo che la loro partenza sia per Vittorio Veneto e per tutta l’Alta Marca Trevigiana un primo segnale di rinascita – spiega invece il primo cittadino Antonio Miatto – ho chiesto loro di tenermi aggiornato in modo da rendere partecipi tutti i vittoriesi”.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vittorio-veneto-cavalli-18-100421-1600x900.jpg

Vittorio Veneto ha avuto molti ambasciatori in Italia nel corso degli anni – conclude il sindaco – ma sicuramente questo è uno dei modi più originali per far conoscere le nostre bellissime terre”.

Molta la curiosità dei passanti e degli automobilisti nel vedere i due giovani camminare accompagnati dai loro animali e una volta scoperto il loro intento di arrivare fino in Sicilia tutti hanno voluto complimentarsi e augurar loro un buon viaggio.

Non è ancora dato a sapersi la data del loro ritorno, ma i vittoriesi non vedono l’ora di abbracciare nuovamente i loro ambasciatori in terra italica.


(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
441
Shares
Articoli correlati