San Fior, dipendenti del Bricoman raccolgono volontariamente i rifiuti nelle vie del paese. L’amministrazione comunale: “Grazie per questa iniziativa”

Ieri, lunedì 18 ottobre, una decina di dipendenti del Bricoman di San Fior, nota realtà specializzata nei prodotti tecnici professionali per la costruzione e la ristrutturazione della casa, sono stati impegnati in un’attività di volontariato raccogliendo i rifiuti nel territorio comunale.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla direzione del negozio: il direttore Mauro Forcelli e i dipendenti, armati di sacchi e guanti, sono partiti dalla sede comunale per ripulire il Parco degli Alpini di via Isidoro Mel e alcune vie della frazione di Castello Roganzuolo.

Nel Parco degli Alpini, oltre a svuotare i cestini, sono stati raccolti i mozziconi di sigarette insieme a piccoli rifiuti abbandonati dai frequentatori del parco; poi è stato chiesto loro di curare le vie di Castello Roganzuolo.

Il sindaco Giuseppe Maset, gli assessori all’ambiente Luigi Tonetto e ai lavori pubblici Diego Zanin insieme al segretario comunale Paola Gava hanno ringraziato tutti i volontari per la loro forza di volontà.

L’amministrazione comunale di San Fior si è impegnata fin dall’inizio del suo mandato per diffondere il senso civico e la voglia di prendersi cura del proprio territorio: l’attività di ieri rappresenta una bella collaborazione che va proprio in questa direzione.

“Ringrazio il direttore e i dipendenti del Bricoman per questa attenzione rivolta al nostro territorio – ha commentato l’assessore Tonetto – Auspico che anche altre ditte di San Fior prendano esempio e collaborino con l’amministrazione in attività che rendano San Fior un Comune dove si vive bene anche perché abbiamo un’attenzione particolare nei confronti delle tematiche ambientali”.

L’esempio virtuoso dei dipendenti del Bricoman fa da contraltare con la vicenda della famiglia di ecovandali responsabili dell’abbandono di rifiuti davanti ai pali della pubblica illuminazione in via Moranda a Castello Roganzuolo (qui l’articolo).

Se in quell’occasione la condanna dell’amministrazione comunale era stata ferma e decisa, in questo caso è stato messo in luce l’esempio positivo che arriva da un’azienda del territorio che ha deciso di dare il suo personale contributo al miglioramento dell’ambiente in quest’area della Provincia di Treviso.

(Foto: Comune di San Fior).
#Qdpnews.it

Total
12
Shares
Articoli correlati