La Rucker vince ancora in terra marchigiana, Fabriano battuta 84 a 81: ora la finale per la serie A2 è a un passo

La Rucker continua a volare in questi playoff di serie B e, contro ogni pronostico, i ragazzi allenati da coach Marco Mian bissano il successo di qualche giorno fa a Fabriano contro Janus e tornano dalle Marche con due vittorie importantissime in questa semifinale.

Un 2 a 0 nella serie playoff valevole per la finale. La formazione sanvendemianese dà ancora prova, qualora ce ne fosse bisogno, di essere coesa e cinica nei momenti tipici del match: la vittoria di ieri per 84 a 81 ne è la prova.

Una partita sofferta contro un avversario duro che aveva voglia di rifarsi del passo falso della prima gara.

Il match ha visto tra i protagonisti, come nel precedente match, Andrea Tassinari che ha messo a dura prova la difesa marchigiana.


L’ottimo inizio della Sanve coincide con la partenza sprint di Vedovato e Nicoli che portano, anche grazie a Siberna, il team in vantaggio nel 1/4 per 14 a 21

La Rucker però commette il peccato di non chiudere subito la pratica e, un doppio canestro di Garri riavvicina Fabriano 18 a 27, si tratta di un’illusione perché, complice un Siberna in versione cecchino, il club sanvendemianese si porta sul +10 arrivando al 27 a 38.


Da lì in poi però Fabriano ha un sussulto d’orgoglio e con Radonjic e Marulli, i marchigiani accorciano 41 a 43, Sanve sbaglia dalla lunetta e Fabriano rimonta 47 a 46.

Ecco dunque che sale in cattedra Tassinari, migliore in campo, che è un vero e proprio incubo per lo Janus. Il cestista bianconero assieme a Durante portano la gara in direzione San Vendemiano (62-67).

Fabriano però non si arrende e si rifà viva (dopo il momentaneo pari 69-69) arrivando al -3 (76-79).

La Sanve però difende bene, Vedovato e Tassinari invece colpiscono e certificano la vittoria finale per 84 a 81.

Venerdì la serie si sposta a San Vendemiano, dove il gruppo di Mian avrà il primo dei 3 match point a disposizione, per un sogno chiamato finale che ormai appare vicino.

(Foto: Rucker Sanve).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati