Addio alla contessa Caterina Corner Campana: sua la villa di Sarano di Santa Lucia di Piave

Dolore nella comunità di Sarano: dopo breve malattia fulminante, è mancata nella mattina di martedì scorso 23 marzo Caterina Corner Campana Herdon, all’età di 72 anni.

Di origini veneziane, assieme alla sorella Francesca era proprietaria della bellissima villa settecentesca che prende il loro nome e che sorge in via Martiri della Libertà a Sarano di Santa Lucia di Piave: oltre vent’anni fa, le due contesse avevano deciso di ridare splendore all’antica dimora, promuovendo dei lavori di restauro in varie parti del complesso.

Oggi la villa – vicino alla quale sorge la cappella in cui riposano gli antenati della famiglia – fa bella mostra di sé con un’immagine di grande effetto, splendidamente inserita nel contesto ambientale, grazie alla dedizione e alla cura delle sorelle del prestigioso casato veneto, che sono riuscite a coniugare l’amore per la storia e la tradizione e il rispetto del paesaggio.

Nell’estate scorsa Qdpnews.it ha curato un servizio relativo proprio a questa villa (vedi articolo), e in quell’occasione la nobile scomparsa aveva dimostrato tutto il suo apprezzamento al progetto di valorizzazione di una dimora familiare a lei tanto cara.

Diplomata al liceo classico e ultima a laurearsi nella famiglia Corner – in Biologia, a Padova -, Caterina Corner Campana era stata docente per molti anni nelle scuole medie della provincia di Venezia. La contessa aveva tra i suoi avi la prima donna al mondo a conseguire il dottorato e simbolo dell’emancipazione femminile del XVII secolo, la veneziana Elena Lucrezia Corner Piscopia.

La contessa scomparsa lascia nel dolore il marito Nicholas Herdon, la sorella Francesca con Aurelio, i nipoti Eugenio con Linda e Ludovica, Edoardo con Giulia.

I funerali saranno celebrati sabato 27 marzo alle ore 11 a Venezia, presso la chiesa di Santo Stefano.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati