Il “Joker” Andrea Vendrame pronto per il Giro d’Italia 2021. Si parte oggi da Torino: “Gambe e testa alla gara, correrò anche in onore della mia Juve”

Si apre oggi l’edizione numero 104 del Giro d’Italia, in programma dall’8 al 30 maggio 2021.

La prima tappa è una breve cronometro, di 8,6 chilometri, che si correrà nel centro di Torino.

Così gli organizzatori hanno deciso di celebrare i 160 anni dell’Unità d’Italia, facendo partire la tradizionale corsa rosa dalla prima capitale. 

E proprio da Torino ieri è arrivato il pronti-via di Andrea Vendrame. Anche il ciclista di Santa Lucia di Piave è pronto a dare battaglia per un Giro d’Italia che è visto da tutti come il “Giro della rinascita”.

Il “Joker”, con una foto davanti allo Juventus Stadium, dove gioca la sua Juve: la Juventus ha così commentato ieri il preludio alla competizione più importante del ciclismo: “Gambe e testa sono pronte per l’inizio del Giro ma oggi (ieri ndr) il cuore mi ha portato nella casa di una mia grande passione. Nella tappa correrò anche in onore della mia squadra del cuore“.

L’atleta dell’Ag2r Citroen si presenta dunque al via del Giro d’Italia 2021 come faro del team, assieme ai compagni Geoffrey Bouchard e Clément Champoussin, con la speranza di centrare buoni risultati.

Il sodalizio francese non ha né un leader per le volate di gruppo né un uomo che possa aspirare al trionfo finale, ma schiera tanti corridori di qualità che possono ottenere ottimi risultati andando in fuga.

Vendrame, dal canto suo, ha sfiorato la vittoria di tappa di due anni fa a San Martino di Castrozza e alla Corsa Rosa dell’anno passato è arrivato tra i primi sei in quattro frazioni.

Essendo molto veloce, capace di piazzarsi appena dietro agli sprinter puri nelle volate di gruppo. Il “Joker” ha qualità anche in salita e, dunque, le carte in regola per fare un pensiero alla maglia ciclamino della classifica a punti ci sono.

Al fianco di Vendrame, come detto, ci saranno due ottimi scalatori quali i francesi Geoffrey Bouchard e Clément Champoussin.
 Il primo, quest’anno, è arrivato 11esimo al Tour of the Alps e 15esimo all’Uae Tour. Inoltre, nel 2019 ha conquistato la classifica dei GPM alla Vuelta. Il secondo, che è un classe 1998, è una delle grandi speranze del ciclismo francese.

Completano il team francese poi Tony Gallopin, in passato vincitore di una Clasica de San Sebastian e di tappe a Tour e Vuelta, i francesi Alexis Gougeard François Bidard, lo statunitense Larry Warbasse e il belga Lawrence Naesen.

Ora tutti in sella, sarà un Giro spettacolare dove, tra la concorrenza spietata, solitamente capita qualche exploit insolito, che non sia la volta buona per il “Joker” di Santa Lucia di Piave.

(Foto: Andrea Vendrame).
#Qdpnews.it


Total
2
Shares
Articoli correlati