Santa Lucia di Piave, cori e luci alla fiaccolata per Riccardo Szumski: il medico commosso saluta la folla davanti al suo ambulatorio

C’è chi dice 1500, chi ha stimato 4mila, chi anche di più: erano comunque tante le persone presenti questa sera, venerdì 26 novembre, al Parco Fiera di Santa Lucia di Piave, il punto di ritrovo per la fiaccolata di sostegno a Riccardo Szumski organizzata dalla lista consiliare “Vivere bene a Santa Lucia”.

La passeggiata di cittadini muniti di torce e mascherine è stata ideata per manifestare un sostegno al dottor Szumski dopo la radiazione avvenuta da poco da parte dell’ordine dei medici: “Siamo in un periodo molto divisivo e abbiamo pensato di organizzare una manifestazione di solidarietà e vicinanza che vada oltre i colori politici verso un medico che ha sempre garantito professionalità e coraggio. Questa è quindi una passeggiata simbolica per trasmettere un messaggio positivo e costruttivo” ha dichiarato Luca Castellaz, consigliere comunale e capogruppo di Vivere bene a Santa Lucia.

Il corteo, appoggiato dal Comitato Riccardo Szumski, è partito intorno alle 20.15 tra cori e applausi e ha percorso le vie del paese fino a raggiungere l’ambulatorio del medico. Lì si è mostrato alla folla un sindaco e medico emozionatissimo, commosso dal grande affetto dimostratogli da cittadini e “forestieri” giunti da ogni dove per omaggiarlo per il suo servizio. “Non ci sono parole, parlate voi per me – ha detto a tutti coloro che si avvicinavano per stringergli la mano o salutarlo – anche se sembro un duro mi commuovo anche io. Grazie, grazie, questa è la dimostrazione che ho fatto il mio dovere”.

Ad appoggiare il corteo è stata anche la giunta comunale, che rappresentata dal vicesindaco Luca Bellotto ha così commentato la serata: “Abbiamo accolto con piacere e autorizzato la manifestazione perché Riccardo Szumski è medico di base con oltre 2000 mutuati ed è stato destituito senza preavviso. Siamo preoccupati per i cittadini che rimarranno potenzialmente senza un medico, un medico che è stato costantemente al fianco dei suoi assistiti. Questo è un segnale importante della minoranza perché riconosce la figura di valore del medico per la comunità a prescindere dal suo ruolo politico”.

Il corteo è stato scortato da un gran numero di agenti e mezzi di Polizia e Carabinieri per garantire l’ordine pubblico e la sicurezza sulle strade. Il tempo è stato clemente: quando i manifestanti pacifici si sono dispersi e le strade sono risprofondate nella quiete, la
pioggia che ha accompagnato tutto il pomeriggio ha ricominciato a scendere, quasi a sancire la fine della tregua che ha permesso alla manifestazione di svolgersi all’asciutto.

(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
46
Shares
Articoli correlati