Santa Lucia, ottima risposta all’iniziativa degli orti sociali: il comune amplia gli spazi in via dell’Artigliere

Grande successo del bando orti comunali 2022: nell’ambito di interventi per una più completa e diversificata offerta di servizi sociali e ricreativi a favore dei cittadini infatti l’amministrazione ha voluto rinnovare la possibilità di ottenere in uso terreno comunale per destinarlo a coltivazioni ortacee.

La possibilità introdotta per la prima volta nel 2013 ha avuto quest’anno una impennata di richieste per il prossimo triennio: ai tredici utenti già assegnatari ne sono infatti pervenuti ulteriori otto. Per questo motivo la giunta ha autorizzato gli uffici comunali ad ampliare l’area di utilizzo, rivelatasi non più capiente a sufficienza. Gli orti comunali sono allocati al termine di via dell’Artigliere.

Il regolamento per l’assegnazione e la gestione degli orti sociali comunali è rivolto alle persone residenti nel Comune di Santa Lucia di Piave che appartengono a una delle seguenti Categorie: persona pensionata con almeno 60 anni di età; persona con disagio psico-sociale-sanitario, accertato sulla base di certificazione medica o su relazione dei servizi sociali territoriali, per finalità di reinserimento sociale, riabilitativo o terapeutico; persona con rilevanti problematiche economiche, il cui indicatore I.S.E.E. in corso di validità non superi il valore di € 17.000, per finalità di autosostentamento; persona interessata, per mera passione, alla coltivazione delle colture ortive.

Per poter concorrere all’assegnazione di un orto sociale il richiedente, oltre ad appartenere a una delle suindicate categorie, deve essere persona maggiorenne priva della disponibilità, a qualsiasi titolo, di aree adibite o adibibili a colture ortive.

L’area ortiva complessiva, destinata all’iniziativa, è prevista nella misura massima di 2.000 mq. e sarà suddivisa in appezzamenti di circa 20 o 30 metri quadri. Inoltre verrà assegnato un solo orto sociale per nucleo familiare. In caso di richieste provenienti dal medesimo nucleo familiare – anagrafico o di fatto – sarà ammesso solo la domanda del componente protocollata per prima in ordine cronologico.

La Commissione valuta la regolarità delle singole domande pervenute, esamina la sussistenza dei requisiti prescritti dal presente bando, e predispone una graduatoria di assegnazione

Ogni appezzamento adibito ad orto è contraddistinto da un numero e verrà dato in consegna, a ciascuno degli assegnatari, dal Responsabile del 1° Servizio. L’immissione nel possesso dell’orto avverrà al momento del rilascio dell’atto concessorio con la cui sottoscrizione ciascun assegnatario si obbliga ad osservare le prescrizioni previste dal Regolamento o stabilite dall’amministrazione.

Ogni altra richiesta di informazioni può essere rivolta all’ufficio servizi sociali del Comune di Santa Lucia di Piave.

(Foto: ).
#Qdpnews.it

Total
38
Shares
Articoli correlati