Gloria Paulon presenta il programma elettorale: spiccano la riqualificazione degli impianti sportivi e la rinascita del vecchio municipio

La lista civica “Insieme per Segusino”, unica scelta alle prossime elezioni del 12 giugno, accelera: ha già reso noti candidati, programma elettorale e date degli incontri con la cittadinanza.

Il primo è martedì prossimo, 17 maggio: sarà l’occasione per conoscere i sei nuovi candidati e ciò che ha spinto Dionigi Montagner, ex capogruppo di “Per il bene comune”, a candidarsi con la maggioranza uscente (vedi articolo).

Nel programma elettorale dell’unico candidato sindaco spiccano due obiettivi principali. In primo luogo la riqualificazione dell’intera area degli impianti sportivi di via Chipilo, seguendo le linee guida del Masterplan “Parco dello Sport” approvato dal consiglio comunale nel luglio 2019 (vedi articolo), per trasformarla radicalmente in un luogo di riferimento per tutta la comunità.

In secondo luogo la lista della Paulon punta alla rinascita dell’ex municipio di Piazza Luciani per ospitare una nuova biblioteca moderna, spaziosa ed attraente per tutte le fasce d’età, oltre ad uno spazio funzionale dedicato a tutte le associazioni del paese.

Altri nuovi progetti sono la sistemazione del porfido di Riva Grassa, il recupero del cimitero in via Col del Vent, l’efficientamento energetico di municipio, palestra ed altri edifici pubblici, l’implementazione del sistema di videosorveglianza comunale.

Le restanti opere pubbliche in programma sono già note: secondo e terzo stralcio della nuova illuminazione pubblica, ristrutturazione della Casa della Sindica e realizzazione della rotatoria sul ponte di Fener.

Infine, in continuità con quanto fatto in questi cinque anni di amministrazione, ci sono la valorizzazione dei borghi di Stramare (già candidato per un bando nazionale del Pnrr) e di Milies; il sostegno alle attività commerciali, artigianali e agli esercizi pubblici con la creazione di uno specifico assessorato; la vicinanza alle famiglie e ai giovani per cercare di contrastare lo spopolamento dei piccoli Comuni investendo in doposcuola, centri estivi, laboratori per i giovani e mantenendo calmierati i costi di mensa, trasporto scolastico e asilo.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati