Il sogno all’aria aperta di Federica Coppe: dal supermercato alla coltivazione di mirtilli e all’amore per le api

La sua storia ha commosso moltissime persone lo scorso maggio (qui l’articolo), lei non si è mai arresa e dalle 6 del mattino va a raccogliere il frutto di un anno di lavoro: il suo mirtilleto di 270 piante, una realtà rara nell’Alta Marca Trevigiana.

Federica Coppe, giovane imprenditrice agricola di Segusino, è protagonista di una storia davvero bella, una tenace e coraggiosa fenice rinata due volte dalle sue ceneri

Sì, perché durante i duri mesi della prima ondata pandemica ha capito che doveva dare un taglio netto alla sua quotidianità. E qui la fenice rinasce la prima volta: lascia il lavoro di commessa in un supermercato e, con il costante appoggio della sua famiglia e l’importante supporto di alcuni professionisti, decide di investire tutti i risparmi per fondare la sua “Azienda agricola Al Fighèr”.

Una realtà unica che la porta ad acquistare le prime 200 piante di mirtilli americani, precoci e tardivi, che colloca nel campo di famiglia a Segusino. Irrigazione a goccia 5 volte al giorno grazie ad un impianto elettrico alimentato da due pannelli fotovoltaici che realizza insieme al padre. Il primo raccolto è un successo. Parallelamente si occupa delle arnie del padre (sua guida ed esempio), ne acquista di nuove e produce diverse varietà di miele: acacia, castagno e tarassaco-ciliegio.

Il 1° maggio accade l’irreparabile: alcune persone si introducono nel capanno dopo aver scassinato la porta, rubano e distruggono tutto portando con sé i due pannelli fotovoltaici. Federica, però, non si arrende e trova le forze per rinascere la seconda volta dalle proprie ceneri

La sua storia commuove politici ed istituzioni nazionali, regionali e locali: in particolare Savno servizi ambientali e il senatore Gianpaolo Vallardi la incontrano, la rassicurano e le offrono un importante sostegno economico. Contemporaneamente tante altre persone donano quello che possono e Federica si rimette in piedi più forte di prima, pronta per la raccolta dei mirtilli che dura tre mesi, da metà giugno a fine agosto, e che ha già tantissime richieste.

Oggi Federica è al lavoro nel suo giovane mirtilleto e, felice, sorride alla vita.

(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
50
Shares
Articoli correlati