Cristian Bernardi sfiora l’impresa tricolore, per l’atleta del team Sogno veneto argento al campionato italiano XCE

Da Lavarone 2021 a La Thuile 2022, è passato quasi un anno, ma il risultato è sempre lo stesso: Cristian Bernardi è una garanzia e per il secondo anno consecutivo è ancora d’argento nel Campionato Italiano Cross-Country Eliminator.

Una giornata pressoché perfetta quella di domenica scorsa per l’atleta del Team Sogno Veneto, che dopo aver fatto segnare il settimo tempo in qualifica, supera agevolmente sia i quarti di finale che le semifinali.

La finale A, valida per le tre medaglie e per il quarto posto, è un qualcosa di adrenalinico: dopo un ottimo spunto iniziale, viene affrontata subito la prima delle due salite inserite nel circuito, che vede Bernardi scollinare in seconda posizione attaccato alla ruota di Filippo Agostinacchio (Trinx Factory Team). Da li in poi iniziano i tentativi per cercare di conquistare la prima posizione e raggiungere quella maglia tricolore tanto ambita, ma l’impresa per poco non riesce.

La vittoria va all’atleta del Trinx Factory Team, mentre per Bernardi è ancora una volta medaglia d’argento, a testimonianza dell’ottimo feeling con questa disciplina.

“Il campionato italiano di oggi, racconta Cristian, è uno di quegli appuntamenti che avevo cerchiato in rosso nel calendario e che aspettavo da tempo. – afferma Bernardi – Fin dalle qualifiche, mi sono sentito molto bene e nella finale A ho dato tutto, cercando di raggiungere il massimo obiettivo possibile. Sono comunque soddisfatto per aver confermato quanto di buono è stato fatto l’anno scorso e ci riproverò sicuramente nella prossima stagione“.

“Ci tengo particolarmente a ringraziare tutto il mio Team, dai miei compagni allo staff che ci segue sempre con grande professionalità, tutti gli sponsor e i partner ufficiali che ci hanno messo a disposizione dei materiali formidabili e il mio preparatore atletico Luca Bramati, che mi segue già da quattro anni e mi permette di arrivare ad ogni gara nella migliore condizione possibile” conclude.

Ottima anche la prestazione dell’altro atleta del Team Sogno Veneto presente in gara, Alberto Capoia, che conclude al settimo posto nonostante una caduta nelle prime fasi della finale B che lo ha tolto di fatto dalla lotta per la quinta e sesta posizione.

Un risultato eccellente, arrivato in una disciplina in cui gli atleti si cimentano poche volte durante la stagione e che riempie di grande soddisfazione ed orgoglio tutta la dirigenza e lo staff. I prossimi appuntamenti sono già alle porte e prevede un luglio molto intenso, con la settima e ottava prova della Veneto Cup e i Campionati Italiani Cross-Country.

(Foto: Alessio Pederiva).
#Qdpnews.it

Total
13
Shares
Articoli correlati