Messa in sicurezza dei ponti: proseguono gli interventi della Provincia di Treviso grazie ai 13 milioni del Governo

Prosegue il lavoro della Provincia di Treviso sul territorio in merito al monitoraggio e alla messa in sicurezza dei ponti. Oltre ai 12 milioni e 899.367 euro stanziati alla fine dell’anno scorso grazie al Decreto Ponti per 11 interventi in 13 Comuni, l’amministrazione provinciale sta operando altre manutenzioni straordinarie con fondi propri e continua nell’operazione di ripristino delle barriere incidentate o deteriorate che ogni anno prevede 50 mila euro di stanziamento.

Per quanto riguarda gli 11 interventi del Decreto Ponti, attualmente la Provincia di Treviso ha concluso il rifacimento dei giunti di dilatazione del ponte sul ramo di Salettuol in Comune di Maserada, sulla strada provinciale 92 “Delle Grave” e anche il rifacimento del giunto di spalla sinistra del ponte sul ramo di Cimadolmo in Comune di Cimandolo, sempre sulla Sp 92 “Delle Grave” per un investimento totale di 117.996,50 euro. Al contempo sono in fase di completamento le verifiche di capacità portante e vulnerabilità sismica, tutte con esiti positivi, del ponte sul fiume Meolo in Comune di Monastier, al confine con Meolo, sulla Sp 61 “Fornaci” (33.720 euro),  del ponte sul fiume Livenza in Comune di Mansuè sulla Sp 119 “di Gorgo” (50.800 euro) e del ponte sul fiume Vallio nei Comuni di Monastier e Roncade sulla Sp 60 “di Mignagola” (27.620 euro).

In partenza anche i lavori di adeguamento sismico del ponte sul fiume Teva nel Comune di Vidor sulla Sp 34 “Sinistra Piave”, investimento da 554.176,07 euro, per i quali si sta definendo la viabilità alternativa proprio in questo giorni.

Sono stati affidati gli incarichi di progettazione per il rifacimento del ponte sul fiume Soligo in località Sant’Anna nei Comuni di Susegana e Sernaglia della Battaglia sulla Sp 34 “Sinistra Piave”, lavoro da 2,5 milioni di euro, e la demolizione e la ricostruzione del ponte sul fiume Sile in Comune di Casale sul Sile sulla SP 64 “Zermanesa” per 3,6 milioni di euro. Il rifacimento del ponte sul torrente Muson a Monfumo, sulla SP 1 “Mostaccin”, costerà 714.430,40 euro.

Sono in via di assegnazione invece i lavori di rinforzo strutturale dell’arco del ponte a Susegana sulla Sp 34 “Sinistra Piave” per un totale di 169.838,84 euro. È in fase di aggiudicazione infine la progettazione per i lavori di demolizione e costruzione nuovo ponte sul fiume Monticano in Comune di Motta di Livenza, sulla SP 137 “Redigole” per ben 5.072.730,82 euro.

Passando agli interventi finanziati con il Decreto ministeriale 49 del 2018 e fondi propri della Provincia, attualmente sono iniziati due interventi di manutenzione straordinaria e impermeabilizzazione dei ponti sul Livenza a Portobuffolè sulla Sp 50 e sul fosso Rasego a Mansuè e Portobuffolè sempre sulla Sp 50, totale di 7 mila euro. Inoltre, si stanno installando dispositivi di sicurezza su alcuni tratti della Sp 57 nei Comuni di Breda di Piave e San Biagio per altri 250 mila euro e messa in sicurezza sulla Sp 23 di Cavaso del Tomba per circa 100 mila euro. Sono partiti anche i lavori di manutenzione straordinaria del ponte di Asolo sulla SP101 (60 mila euro) e sul ponte di Sant’Anna di Susegana sulla Sp34 (3 mila euro).

“Nonostante le difficoltà che enti pubblici e aziende stanno incontrando, continuano i lavori per la sicurezza della viabilità in Provincia di Treviso – spiega il presidente Stefano Marcon -, in questo periodo ho voluto tirare le somme delle opere e delle manutenzioni che stiamo realizzando per i ponti del territorio, costantemente monitorati e manutentati grazie ai fondi ottenuti negli anni passati e anche a stanziamenti con fondi propri. La sicurezza dei cittadini rimane fondamentale e in questo periodo di grande traffico per le ferie, lo è ancor di più“.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
25
Shares
Articoli correlati