Santa Lucia-Susegana, ritrovata all’alba una donna deceduta sui binari. Accertamenti dell’Autorità giudiziaria. Ritardi fino a due ore per i treni

Giallo sui binari: una donna è stata trovata morta all’alba di oggi sabato sulla ferrovia Venezia-Udine al confine tra i territori comunali di Santa Lucia di Piave e Susegana, per cause che sono al vaglio dell’Autorità giudiziaria.

Sono stati complessivamente 16 i treni fortemente rallentati, 8 dei quali parzialmente cancellati e due soppressi, a causa del ritrovamento avvenuto intorno alle 5.30 di una persona deceduta sulla linea ferroviaria tra le stazioni di Conegliano e Spresiano.

L’Autorità giudiziaria, insieme alla Polizia di Stato, si è recata sul posto per effettuare tutti gli accertamenti e ricostruire le dinamiche dell’accaduto.

Trenitalia ha fatto sapere attraverso i propri canali informativi che il maggior tempo di percorrenza per i treni in viaggio da e per Venezia, Udine e Belluno nel primo mattino, a causa della parziale impraticabilità della linea per i rilievi dell’Autorità, ha sfiorato i 120 minuti, e che è stata disposta una riprogrammazione delle corse.

AGGIORNAMENTO DELLE 8.48:

Il traffico è tornato regolare dalle ore 8.05. I treni hanno registrato maggiori tempi di percorrenza fino a 115 minuti.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati