Susegana, incontro sul patrimonio arboreo di via San Salvatore. Da lunedì i lavori di rimozione. Il sindaco: “La sorte non va sfidata”

Mercoledì pomeriggio si è tenuta la presentazione del censimento del patrimonio arboreo di via San Salvatore a Susegana, con partenza dalla Chiesetta dell’Annunziata.

La presentazione itinerante è stata curata dal dottore forestale Dino Calzavara, che ha permesso alle persone presenti di conoscere lo studio realizzato per il censimento di tutte le alberature di via San Salvatore, la verifica di stabilità della maggior parte delle stesse e l’analisi degli interventi necessari per la salvaguardia del verde pubblico e dei fruitori della via.

Il 21 gennaio scorso il Servizio Tutela Ambientale aveva affidato proprio al dottor Calzavara l’incarico di eseguire dei sopralluoghi allo scopo di effettuare le analisi e le verifiche necessarie a valutare lo stato fitosanitario e la stabilità dei 63 esemplari arborei della zona.

Oltre a Calzavara, che ha redatto la relazione che ha ottenuto l’autorizzazione della Sovraintendenza, era presente anche il responsabile della ditta che eseguirà i lavori di rimozione delle piante malate.

L’intervento, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, inizierà lunedì 13 settembre.

Abbiamo accelerato con la procedura perché sono sempre più frequenti gli eventi climatici con forte vento e pioggia battente – spiega il sindaco Vincenza Scarpa – Negli ultimi tempi sono caduti al suolo parecchi rami o alberi, per fortuna senza aver provocato incidenti, ma la sorte non va sfidata”.

Nel parere del dottor Calzavara sulla stabilità degli alberi presenti in via San Salvatore si indicava che l’elevato numero di piante, che si trovano in un grado di pericolo estremo ed elevato, era dovuto al fatto che il viale alberato non è mai stato sottoposto a valutazione di stabilità.

A questo bisogna aggiungere che la maggior parte degli ippocastani presenta uno stadio vegetativo maturo e nel passato gli alberi in questione sono stati oggetto di “pesanti capitozzature in almeno due occasioni”.

(Foto: Comune di Susegana).
#Qdpnews.it

Total
58
Shares
Articoli correlati