Un’iniezione di ottimismo per le imprese trevigiane nell’incontro di ieri organizzato dal Rotary Club Conegliano

Tanti spunti interessanti nell’incontro online di ieri organizzato dal Rotary Club Conegliano, con la collaborazione di Qdpnews.it, dal titolo “Sviluppo, Sostenibilità e Responsabilità”.

Dopo il confronto sul futuro di Conegliano, tema dibattuto nell’incontro di marzo, al centro del secondo appuntamento del Rotary Club c’era lo stato di salute del mondo delle imprese trevigiane.

Mario Pozza, presidente della Camera di Commercio Treviso-Belluno-Dolomiti e di Unioncamere Veneto, ha voluto dare un’iniezione di ottimismo per tutto il mondo delle imprese trevigiane, sottolineando i molteplici punti di forza del territorio trevigiano e il saper fare impresa degli imprenditori di questi luoghi.

Pozza e Lodovico Giustiniani, presidente di Confagricoltura Veneto e proprietario di Borgoluce, hanno parlato anche delle prospettive turistiche della Provincia di Treviso e delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, dal 2019 Patrimonio dell’Umanità.

Appena l’emergenza Covid darà una tregua, le colline Unesco attendono l’arrivo di tanti turisti anche se per il presidente Giustiniani c’è ancora molto da fare per migliorare le infrastrutture a disposizione delle persone che sceglieranno questo territorio per le loro vacanze o per visite di breve durata.

Giustiniani e Matteo Zoppas, imprenditore e past president di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo e responsabile sviluppo internazionale del Gruppo San Benedetto, hanno parlato di sostenibilità, portando le loro esperienze personali con Borgoluce e con il Gruppo San Benedetto e dimostrando che l’attenzione al rispetto dell’ambiente viene premiata da molti consumatori che si dimostrano sempre più attenti a questi aspetti.

Zoppas e Pozza hanno elencato alcuni settori che potrebbero trainare la ripresa dopo la pandemia, con un occhio di riguardo per il comparto alimentare che è riuscito a crescere anche nel periodo più acuto dell’emergenza Covid.

I relatori hanno parlato anche delle perdite legate al blocco del canale Horeca nei mesi più difficili dell’emergenza Coronavirus.

Per Pozza le imprese trevigiane dovranno cercare di intercettare i benefici legati ai grandi eventi che saranno ospitati nella Regione Veneto nei prossimi anni, in particolare le Olimpiadi di Milano-Cortina 2026.

In questo percorso di rinascita dopo la pandemia, il mondo delle imprese e la politica trevigiana dovranno avere il coraggio di prendere delle decisioni importanti per lasciarsi alle spalle un anno da dimenticare.

Nonostante le difficoltà del momento, per gli ospiti dell’incontro di ieri del Rotary Club Conegliano le imprese trevigiane hanno tutte le carte in regola per essere protagoniste dello sviluppo dell’Italia, nazione che si dovrà adeguare alle sfide e alle richieste che arrivano dai mercati internazionali.

(Video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati