Asolo, fugge dalla comunità terapeutica: rintracciato e arrestato a Venezia. Treviso, alla guida con un coltello a serramanico: denunciato

Nella mattinata di ieri 22 giugno, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviso, durante un posto di controllo in via Callalta del capoluogo della Marca, hanno denunciato un 38enne cittadino albanese, residente in città, gravato da pregiudizi di polizia, poiché sorpreso alla guida della sua autovettura, in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato.

Sempre nella mattinata i Carabinieri della Stazione di Vedelago hanno denunciato una 43enne e una 56enne di origine romena, entrambe residenti fuori provincia e gravate da pregiudizi per delitti contro il patrimonio, in particolare truffe. Le due, nell’àmbito di una trattativa per la vendita di un’autovettura, si sono fatte versare su carte prepagate la somma di 23 mila euro da un’impiegata del luogo rendendosi poi irreperibili.

Nel pomeriggio, a Venezia, i Carabinieri della Stazione di Asolo hanno rintracciato un 39enne che si era allontanato illecitamente da una comunità terapeutica del centro trevigiano dove si trovava in affidamento su disposizione dell’Ufficio di Sorveglianza del capoluogo lagunare, per un cumulo di pene per resistenza a Pubblico ufficiale e furto aggravato, commessi nell’agosto 2021.

A seguito di reiterate violazioni delle prescrizioni impostegli dall’Autorità giudiziaria, nei suoi confronti era stato emesso un ordine di carcerazione, pertanto i militari lo hanno arrestato e associato alla casa circondariale di Venezia.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati