Banca Prealpi SanBiagio sostiene il Treviso Comic Book Festival, che torna nel capoluogo dal 24 al 26 settembre

Festeggia il suo 18esimo anno e torna più ruggente che mai Treviso Comic Book Festival, la manifestazione internazionale di illustrazione e fumetto che dal 24 al 26 settembre prossimi vedrà protagonista il capoluogo della Marca Trevigiana con un ampio programma di esposizioni, incontri, conferenze e workshop senza contare il prestigioso premio Carlo Boscarato. 

Oltre agli eventi online – grande successo dell’edizione 2020 – una ricca rassegna di appuntamenti con il pubblico in città, tra cui 9 mostre in presenza nei palazzi e nelle sedi espositive del centro storico. Diversi gli ospiti, grandi firme e nuovi talenti della “nona arte” che giungeranno a Treviso per l’atteso ritorno della kermesse nelle strade e nelle piazze. Il TCBF è supportato dal Comune di Treviso, nello specifico dall’assessorato alle attività produttive, e gode del patrocinio di Provincia di Treviso con RetEventi, Assindustria VenetoCentro e Ascom-Confcommercio.

Una manifestazione ormai consolidata che, anche senza mostra mercato, continua a guardare al futuro con impegno, fiducia e slancio, tanto da aver vinto il primo bando lanciato dal Ministero della Cultura “Promozione Fumetto 2021” per la promozione del fumetto contemporaneo in Italia e all’estero. TCBF è tra i fondatori del RIFF – Rete Italiana Festival di Fumetto e fa parte di Treviso Festival, la rete dei festival culturali della Città di Treviso. L’appuntamento con la mostra mercato, invece, è rinviato al 2022.

È l’edizione dell’atteso ritorno nei palazzi, nei locali e nelle piazze del capoluogo della Marca per il TCBF con ben 9 mostre in presenza. Da “Primitivo del futuro” di Davide Toffolo, gigante della musica e del fumetto italiano, a “Rhythmic space” del noto illustratore veneziano Lucio Schiavon, il TCBF torna a colorare Fondazione Benetton Studi e Ricerche, prestigioso palcoscenico della kermesse anche per il Premio Carlo Boscarato.

L’inaugurazione delle due esposizioni ospitate alla Fondazione Benetton Studi e Ricerche è in programma sabato 25 settembre alle ore 12.00 con prenotazione obbligatoria al link.

Altro rientro in casa per il Treviso Comic Book Festival sarà poi a Casa Robegan – Ca’ da Noal che aprirà le sue porte al pubblico per quattro grandi mostre. Dalle due collettive femminili “Underground” e Overground” – che sotto il titolo di “Le Ragazzine hanno preso il controllo” porteranno a città una visione del futuro del fumetto italiano in chiave punk e pop – a “Gigante Osvaldo” dell’illustratrice trevigiana Eleonora Simeoni, già volontaria del TCBF e ora illustratrice di fama internazionale. Casa Robegan, inoltre, sarà la splendida cornice del ritorno a Treviso degli autori stranieri con “Breakdown Press è diventata grande” un’esposizione dedicata all’artista visuale inglese Joe Kessler, vincitore nel 2020 del premio rivelazione ad Angouleme, e l’illustratore parigino, londinese di adozione, Antoine Cossé. L’inaugurazione delle quattro esposizioni a Casa Robegan – Ca’ da Noal è in programma domenica 26 settembre alle ore 13.00 con prenotazione obbligatoria al link.

All’insegna di musica e fumetto, da sempre binomio inscindibile dalla kermesse, il Treviso Comic Book Festival fa nuovamente il suo ingresso nei locali del centro storico. Se il Dump in galleria Bailo ospiterà a suon di hip hop la mostra “Notorius B.I.G. Sky’s the limit” del trevigiano Paolo Gallina, la pizzeria Piola di via Carlo Alberto sarà lo scenario sulle note del sound punk rock dialettale della collettiva “Rumatera: imbrecanati nello spaziotempo” sull’omonima band veneziana con numerosi artisti veneti coinvolti.

Ma non finisce qui, perché TCBF è anche sperimentazione, rinnovamento e attenzione alle nuove tecnologie.

Per il Treviso Comic Book Festival sarà, infatti, la prima edizione con un’esposizione in realtà aumentata. Nella pizzeria Piola, lungo i portici del plateatico, le opere di 5 artisti, illustratori e motion designer si animeranno fuori dai consueti confini sensoriali grazie all’App del partner Bepart, scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone.

Non mancano gli attesi workshop in presenza e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza. Dai consueti appuntamenti per i piccoli alla BRAT a quelli per ragazzi e ragazze al Progetto Giovani, fino ai laboratori di livello avanzato in programma sabato 25 e domenica 26 settembre a Palazzo Giacomelli con Lorenzo Bolzoni, Lucio Schiavon e Riccardo Ali organizzati in collaborazione con Tipoteca Italiana. Per iscriversi: link.

“Treviso Comic Book Festival è ormai una realtà affermata, un’iniziativa che ogni anno riscuote sempre maggiore successo, alzando l’asticella della qualità, delle collaborazioni, degli artisti e delle partnership. Siamo orgogliosi di continuare a sostenere questo festival, capace di unire cultura, turismo e attività produttive, settore che ha sostenuto concretamente la rassegna grazie al nostro vicesindaco De Checchi – le parole del sindaco di Treviso Mario Conte – Devo ringraziare gli organizzatori perché, dopo l’edizione online del 2020 che ha permesso di portare avanti la tradizione del TCBF, sono riusciti a portare in Città arte, tecnologia, innovazione e voglia di stare insieme”.

“Treviso Comic Book Festival diventa maggiorenne e lo fa con esposizioni di caratura internazionale, un workshop dedicato al maestro cartellonista Renato Casaro o la mostra dedicata al vignettista Ennio Comin, oltre all’ormai consolidata iniziativa delle vetrine decorate – commenta l’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti –. TCBF è in grado di coinvolgere, toccare temi e sensibilità ma anche di far sognare e divertire i tantissimi visitatori. Sarà una festa del fumetto che Treviso vuole continuare a sostenere e accogliere con entusiasmo”.

“Come Banca Prealpi SanBiagio crediamo molto nel linguaggio del fumetto quale strumento di comunicazione con i giovani per la sua immediatezza, freschezza e universalità – afferma Francesco Piccin, direttore della filiale di Treviso di Banca Prealpi SanBiagio – Siamo molto felici di rinnovare anche quest’anno la collaborazione con il Treviso Comic Book Festival, che prosegue da ormai tre anni. In questo modo abbiamo condiviso un percorso, intrapreso in maniera autonoma quasi dieci anni fa con la pubblicazione di Alex Dream, lavorando su un linguaggio comune e valorizzando l’attaccamento del nostro Istituto per la creatività dei giovani. Siamo altrettanto felici del successo registrato dalla crescita delle candidature al Concorso Internazionale per Nuovi Autori che rappresenta un forte stimolo per proseguire la partnership. Promuovere l’arte e la cultura, e il fumetto in particolare, rappresenta un volàno per stimolare la crescita del territorio e valorizzare le competenze dei nostri giovani, facendo leva su creatività e fantasia. Alex Dream consente di veicolare messaggi e valori legati al mondo della cooperazione attraverso un formato maggiormente fruibile, legandolo a temi di attualità, come la sostenibilità ambientale. In questo modo avviciniamo le giovani generazioni alla tutela del territorio di cui sono parte”.

(Foto: TCBF).
#Qdpnews.it

Total
9
Shares
Articoli correlati