Giornata nazionale dell’incontinenza: colpisce il 14% della popolazione. Martedì in città il camper itinerante di INCONTriamoci

Martedì 28 giugno, in occasione della XVII Giornata nazionale della prevenzione e cura dell’incontinenza, la campagna sociale itinerante “INCONTriamoci” fa tappa a Treviso.

Un camper sosterà, per informazioni e consigli su incontinenza e stomia, in Piazza Aldo Moro, dalle 9 alle 13: gli specialisti dell’Ulss 2 e i volontari dell’Associazione dei pazienti Incontinenti e Stomizzati del Veneto (AISVE) saranno a disposizione per consulenze aperte a tutti, distribuiranno materiale informativo e un questionario di screening sull’argomento, utile per un’eventuale successiva presa in carico. 

L’iniziativa rientra in una campagna sociale itinerante aperta a tutti che ha l’obiettivo di contrastare la disinformazione sul tema dell’incontinenza. La prima tappa è stata organizzata e promossa da Ulss 2 e AISVE lo scorso 27 novembre a Montebelluna ed stata successivamente riproposta dalla stessa AISVE nelle piazze dei Comuni di Padova, Villafranca di Verona, Bussolengo, Legnago, San Bonifacio. Altre tappe sono previste entro la fine del 2022.

“Il 28 giugno saremo presenti in Piazza Aldo Moro per celebrare la XVIII Giornata dell’incontinenza – spiega Giulio Aniello Santoro, responsabile del Centro di Terzo Livello Incontinenze e Stomie di Treviso – L’incontinenza e la stomia possono essere argomenti imbarazzanti che creano vergogna in chi ne è affetto. Possono alterare in modo importante la qualità di vita e lavorativa e limitare l’intimità fisica ed emotiva, allontanando le coppie e rendendo più difficoltose le relazioni. I tabù che si celano dietro a tale problema impediscono a volte di chiedere aiuto. Questi disturbi interessano fino al 14.5% della popolazione e coinvolgono tutte le fasce d’età ed entrambi i sessi. Ma dall’incontinenza si può migliorare e guarire – sottolinea Santoro – rivolgendosi agli specialisti medici che lavorano in Centri dedicati”.

L’Ulss 2 Marca trevigiana, prima in Italia, nell’agosto 2019 ha costituito una rete che coinvolge cinque ospedali e vede in Treviso il Centro di eccellenza di Terzo Livello. Il Centro prende in carico le persone incontinenti e stomizzate e le avvia ai percorsi di diagnosi e cura. In meno di tre anni di attività nei vari Centri della rete sono state effettuate, complessivamente, oltre 20.000 prestazioni.

(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati