Gli assessorati alla gentilezza di Asolo e altri 13 Comuni veneti insieme a bambini e anziani per seminare piante e costruire spazi verdi

Si chiama “Il Veneto Semina Gentilezza”, ed è un’iniziativa nata nell’ambito del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza, promosso dall’Associazione culturale Cor et Amor e finalizzato a formare una rete di “costruttori di gentilezza” all’interno delle comunità.

Per la prima volta, ci si propone di coinvolgere gli Assessori alla Gentilezza veneti in un evento comune e condiviso che si svolgerà a partire da venerdì 29 aprile.

Il Comune di Asolo, tramite l’assessore alla gentilezza Andrea Canil, è stato tra gli ideatori dell’iniziativa e assieme al gruppo di lavoro composto da Luca Nardi e Donata Dileo dell’Associazione Cor et Amor e a Laura Zemignan, consigliere delegato alla gentilezza del Comune di Bovolenta, ha elaborato il progetto che è stato poi presentato agli altri assessori del Veneto.

I Comuni che hanno aderito al progetto sono al momento 14: Asolo, Anguillara Veneta, Bovolenta, Campolongo Maggiore, Carceri, Noale, Gaiarine, Oppeano, Ponte nelle Alpi, Povegliano Veronese, San Martino di Venezze, San Vendemiano, Treviso e Vazzola.

Il Veneto Semina Gentilezza partirà venerdì 29 aprile, in occasione della Giornata europea della solidarietà tra generazioni, all’insegna del motto “Costruiamo insieme uno spazio verde con nonni e bambini”.

Si intende così rendere partecipi i bambini e i nonni nell’atto pratico di immergere insieme le mani nella terra, prendendosi cura e abbellendo un luogo del proprio Comune nell’atto del “seminare gentilezza” tra le generazioni.

Ogni Comune partecipante può scegliere cosa seminare (alberi, piante, fiori) nell’ottica poi di continuare a prendersene cura e di rendere lo spazio verde prescelto un luogo di attenzione e di incontro tra generazioni.

Ad Asolo, la Semina della Gentilezza coinvolge anche l’associazione Auser Asolo e alcune classi delle scuole dell’infanzia. Auser ha coinvolto gli ospiti del centro sollievo, i quali hanno addobbato dei vasetti nei quali i bambini pianteranno dei fiori. I bambini potranno portarsi a casa i vasetti seminati, prendendosene cura a memoria dell’evento. Piccoli e anziani semineranno assieme anche dei fiori per abbellire la sede del Centro Sollievo, il Maglio di Asolo.

A seguito delle giornate “Il Veneto Semina Gentilezza” si prevede di organizzare un incontro tra gli assessori veneti alla gentilezza per continuare a sviluppare azioni congiunte.

“Sono molto felice di aver partecipato alla realizzazione di questo evento che credo sia il primo passo per continuare una collaborazione regionale tra i diversi assessori alla gentilezza del Veneto – dichiara l’assessore asolano alla gentilezza Andrea Canil – Sottolineo anche il significato del coinvolgere attivamente i bambini e gli anziani nel seminare, mettere assieme le mani nella terra e nel nostro territorio. Si va così a creare un legame simbolico e duraturo nel tempo tra generazioni, che sarà testimoniato proprio da quello che crescerà dalla semina”.

“Il Veneto Semina Gentilezza – afferma Luca Nardi, Presidente dell’Associazione Cor et Amor e coordinatore del progetto – rappresenta una buona pratica utile ad allenare sin da piccoli, con l’esperienza e il buon esempio dei nonni, a prendersi cura degli spazi verdi per accrescere ulteriormente la bellezza della comunità”.

“Aver aderito a questo progetto a livello regionale è stato molto stimolante e di buon auspicio per un futuro di cooperazione – commenta Laura Zemignan, Consigliere delegato alla Gentilezza, Pari opportunità e Politiche giovanili di Bovolenta (Padova) -. Avvicinare e coinvolgere i bambini con il mondo degli anziani può essere molto simbolico e importante. Inoltre questo progetto vuole anche evidenziare in modo significativo il tema dell’ambiente e della natura, nel rispettare il nostro territorio e prendersene cura”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
10
Shares
Articoli correlati