In carcere 48enne condannata per associazione a delinquere legata allo spaccio di stupefacenti. Denunciato 40enne positivo all’alcoltest

Su di lei pendeva dal 2020 un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Venezia a seguito di una condanna a 6 anni e 8 mesi di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto hanno rintracciato e arrestato nelle scorse ore, all’esito di articolate ricerche, una 48enne di origini marocchine, senza fissa dimora, che aveva trovato riparo da qualche tempo in un’abitazione di Pieve del Grappa.

La donna, assieme ad altri sodali, avrebbe posto in essere una fiorente attività di spaccio di stupefacenti dal 2008 al 2010, quando fu arrestata in flagranza di reato con 7 kg di hashish e svariate migliaia di euro, secondo gli inquirenti provento dell’illecita attività.

La donna è stata portata, dopo le formalità di rito, al carcere femminile della Giudecca, a Venezia.

Sempre i Militari dell’Arma della Castellana hanno sottoposto a controllo un automobilista sorpreso alla guida sotto l’influenza dell’alcool la notte scorsa in via Staizza.

Si tratta di un 40enne, risultato nella circostanza positivo all’alcoltest con un tasso che ha sfiorato i 2 grammi/litro, quasi quattro volte oltre il limite consentito. Per l’automobilista sono scattati la denuncia a piede libero e il ritiro della patente di guida.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
8
Shares
Articoli correlati