Meteo, in arrivo un’altra perturbazione. Dopo le schiarite del mattino ritorna l’instabilità con piogge diffuse nell’Alta Marca

Dopo le ampie schiarite che hanno contrassegnato la mattinata di oggi, giovedì 13 maggio, si andrà incontro, nel corso delle prossime ore, ad una variabilità/instabilità che porterà ad un concreto e progressivo rischio di precipitazioni.

Queste ultime saranno inizialmente locali, per poi diffondersi maggiormente entro la fine della giornata.

“I fenomeni piovosi inizieranno a manifestarsi a partire dai rilievi alpini per poi estendersi anche alla fascia pedemontana e alla pianura settentrionale – spiega Riccardo Mazzocco di Meteo in Veneto – i temporali potranno localmente risultare di forte intensità accompagnati anche da rinforzi di vento e da qualche grandinata, questo sarà possibile a causa del riscaldamento diurno del mattino che potrà dare nuova energia ai fenomeni”.

Il limite delle nevicate per la giornata odierna si attesterà, secondo gli esperti, a quota 2100/2200 metri; mentre per la giornata di domani il limite scenderà fino a quota 1800/2000 metri sui rilievi della pedemontana a causa dell’avanzare di correnti fredde.

Le temperature per oggi saranno in leggero aumento, merito dell’irraggiamento mattutino.

Si confermano valori intorno ai 16/18 °C nei fondovalle e picchi di 18/20 °C sulla pedemontana. I venti saranno a carattere debole o moderato, di direzione variabile, laddove subentri una fase di instabilità con rovesci e temporali sono previsti rinforzi ventosi.

Domani, venerdì 14 maggio, avremo una situazione meteorologica uggiosa, sono infatti attese precipitazioni inizialmente, già dalla mattinata, a carattere sparso per poi divenire diffuse, in graduale estensione verso est con possibili rovesci e temporali nel corso delle ore pomeridiane.

Si avrà una maggiore diffusione delle precipitazioni durante il pomeriggio e in serata, si prevedono significativi apporti pluviometrici in particolare tra prealpi e pedemontana.

L’afflusso di correnti fredde in quota porterà un abbassamento del limite delle nevicate in quota. Le temperature massime saranno in diminuzione e si assesteranno su valori inferiori alle medie stagionali.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
3
Shares
Articoli correlati