Mom, ancora troppi autisti senza Green pass: da domani una corsa su 5 è a rischio sospensione. In bilico anche il servizio festivo

Ci sono ancora troppi autisti senza Green pass in Mom, l’azienda di trasporto pubblico trevigiana. Questo comporterà, da domani 15 ottobre, una riorganizzazione dell’intero servizio: e una corsa su cinque è a rischio sospensione.

Non solo: da domenica 24 ottobre, se i non vaccinati rifiuteranno di fare il tampone per lavorare, il servizio festivo non verrà erogato.

Il presidente Giacomo Colladon e la sua squadra hanno calibrato il calendario dei trasporti per mettere a punto un piano che riduca al minimo i disagi causati dalla carenza di personale.

“Sono stati garantiti tutti i servizi di scuolabus per i bambini – spiega Colladon – Per quanto riguarda il servizio urbano di Treviso, trattandosi di tratte brevi e circolari riusciremo a garantire il 95% delle corse. Anche sulle navette per gli istituti scolastici possiamo garantire una elevata percentuale di servizio. Non sospenderemo corse nelle ore di punta, prevalentemente saranno quelle del pomeriggio”. 

Sul sito web di Mom, ogni giorno verranno segnalate le corse a rischio sospensione: non è certo che vengano soppresse, dipenderà dalla disponibilità che gli 87 autisti non vaccinati daranno al tampone obbligatorio.

L’azienda ha siglato un accordo con una onlus convenzionata per creare dei punti tampone nelle zone di Treviso, Vittorio Veneto, Castelfranco e Montebelluna, dove i dipendenti potranno recarsi per fare il test, senza quindi dovere prenotare in farmacia o attraverso l’Ulss. 

“Abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità – afferma Colladon – La situazione è complicata, anche perché per i mezzi dobbiamo rispettare la capienza massima dell’80%, e già abbiamo previsto bus aggiuntivi. Abbiamo interrotto le ferie per i dipendenti, ma ci sono altre situazioni che potrebbero comportarne l’assenza come malattie o congedi. Se questi numeri dovessero essere confermati, significa che nella giornata di domani, venerdì 15 ottobre, non potranno essere garantite 548 corse sulle 3500 programmate, questo nonostante siano stati coinvolti nella riorganizzazione tutti i dipendenti in possesso delle autorizzazioni per la guida dei bus (in totale 472).Sospendendo il servizio domenicale dovremmo recuperare 60 turni a settimana. Per noi sarà un danno anche economico, proprio nel momento in cui stavamo ripartendo bene. Possiamo sopportare queste criticità fino a dicembre”.

Le informazioni agli utenti verranno aggiornate ora per ora sul sito di Mom. Chi deve programmare un viaggio dovrà prestare attenzione alle novità segnalate dal personale e alle eventuali corse sospese.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
27
Shares
Articoli correlati