Sanità, ancora perplessità su modalità di prenotazione, giorno e orario del vaccino nella Marca e nel Veneto

I dati del coronavirus nella Regione Veneto parlano chiaro: 5.170.908 tamponi molecolari in totale, con 418.637 positivi intercettati in Veneto dall’inizio dell’emergenza sanitaria e circa 17.635 positivi in questi giorni. 

I vaccini sono altrettanto contati e monitorati: il numero totale alla giornata odierna è di 2.120.414 dosi ma ancora ci sono dubbi sulla modalità di prenotazione.

Le perplessità maggiori sono sicuramente da parte di coloro poco avvezzi alla tecnologia ma le modalità di prenotazione sono realmente chiare e rapide. 

Per chiunque debba ancora ricevere la prima dose e si trova in una fascia d’età che va 50 anni in su, è già stata aperta la fase di prenotazione: i quarantenni invece dovranno attendere il via libera a partire da lunedì prossimo, 17 maggio.

Prenotare è semplice: cliccando questo link (https://vaccinicovid.regione.veneto.it) nella pagina web della regione del Veneto oppure direttamente dal sito della propria Ulss di riferimento (https://vaccinicovid.regione.veneto.it/ulss2), si accederà alla schermata iniziale. Importante tenere sotto mano il codice fiscale e selezionare la sede l’ora e la data dell’appuntamento desiderato, seguendo le istruzioni nella pagina. 

In fondo alla schermata di inizio c’è anche un elenco riepilogativo da consultare nel caso ce ne fosse la necessità e il riepilogo di oggi è il seguente: persone estremamente vulnerabili (elenco patologie dei soggetti riconosciuti vulnerabili) – posti disponibili. Disabili gravi (L.104 art.3 c.3) – posti disponibili.

Ultraottantenni – posti disponibili. 70-79enni – posti disponibili. 60-69enni – posti disponibili. 50-59enni – posti disponibili. Conviventi di soggetti con grave immunodepressione o conviventi/caregiver di disabili (L.104 art.3 c.3) (circolare regionale), in modalità di autodichiarazione – posti disponibili.

Successivamente alla prenotazione arriverà tramite email o cellulare la conferma dell’appuntamento, in allegato ci sarà anche la scheda di anamnesi da compilare e consegnare il giorno prenotato. 

Per chiunque avesse difficoltà seguendo questi passaggi è possibile prenotare il proprio appuntamento anche in farmacia oppure in molti casi anche tramite il proprio comune di residenza, che si mette a disposizione per agevolare le pratiche a coloro che ne hanno bisogno.

La regione del Veneto ha anche messo a disposizione il numero verde 800462340 per assistere e informare i cittadini sui comportamenti da tenere nel caso temano di essere entrati in contatto con il virus, senza dover chiamare il 118, numero riservato alle emergenza. 

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati