Treviso, “World’s Kitchens” della cooperativa Hilal primo tra i 17 percorsi di imprenditoria al femminile ammessi al finanziamento regionale

Non solo cucine del mondo ma anche basi e metodologie di business plan, personal branding, workshop aziendali, capacity building delle associazioni e partecipazione ai bandi regionali.

C’è questo e altro alla base di “World’s Kitchens”, il progetto della cooperativa sociale trevigiana Hilal, presieduta da Lisa Gasparin e diretta da Abdallah Khezraji, vicepresidente della Consulta regionale per l’immigrazione.

World’s Kitchens (in foto alcune delle sue protagoniste) si è classificato al primo posto nella graduatoria dei 17 progetti ammessi dalla commissione della Regione Veneto al finanziamento del “Bando per il sostegno di progetti per la promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale”, nell’ambito dell’iniziativa IMPACT-VENETO, finanziata dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione – FAMI 2014-2020.

Il progetto è un percorso di imprenditoria tutto al femminile che si rivolge ad una trentina di donne immigrate e alle nuove generazioni, offrendo 70 ore di formazione in aula oppure online e tre seminari nei quali diventano protagoniste le storie imprenditoriali e sociali di successo. Come quella di Ahmed Ahmadi, ristoratore afghano che ha fondato a Venezia Orient Experience e Africa Experience, di Edoardo Costa della Cooperativa Sociale Agricola Topinambur e di Maria Angela Prado dell’associazione Sapori da ascoltare di Verona.

Gli incontri si svolgeranno in due sedi, entrambe a Treviso: la prima è l’Istituto per la formazione professionale Lepido Rocco, la seconda si trova in viale Francia 20 nella sede dell’associazione Icare presieduta da Gianni Rasera, che è anche partner del progetto insieme alle associazioni Solidarietà a colori e Liguey Djem Kanam.

La conclusione di tutto il percorso prevede la creazione di un’associazione di imprenditoria femminile “World’s Kitchens” e la pubblicazione di un e-book dal titolo “World’s Kitchens, cucinare è un’impresa”, realizzato con le partecipanti al progetto e scaricabile gratuitamente.

Infine, nel mese di aprile si svolgerà una giornata con menù multiculturale e musica.

Per altre informazioni o per aderire al progetto sono a disposizione l’indirizzo di posta elettronica worldskithilal@gmail.com e il numero di telefono 348-2526490.

(Foto: World’s Kitchens).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati