Weekend, ecco i nuovi eventi in programma nella Marca

Weekend ricco di eventi in programma nella Marca trevigiana

La primavera è entrata nel vivo e per la bella stagione la Marca ha organizzato diversi eventi per il weekend. Qdpnews.it – Quotidiano del Piave ve ne propone una panoramica augurandovi un buon fine settimana.

Treviso 

Quest’anno il ricordo del bombardamento su Treviso del 7 aprile 1944 sarà vissuto anche in fratellanza con un’altra città, tristemente famosa, Nagasaki, grazie alla figura del medico Takashi Paolo Nagai e di sua moglie Marina Midori Moriyama, due coniugi giapponesi cristiani, ai quali è dedicata una mostra che sarà ospitata all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, fino al 14 aprile.

Domenica 14 aprile 2024 Treviso avrà l’onore di ospitare il Concorso Tecnico Nazionale Nordic Walking ANWI, che A.S.D. Strada Facendo ha organizzato con piacere al Parco Uccio a Santa Bona. L’evento verrà arricchito da una cena con camminata serale in centro a Treviso come benvenuto, venerdì 12, e da un’uscita in uno dei borghi più belli d’Italia, Asolo, sabato 13. Con questo Concorso, si apre la serie di tre Concorsi Nazionali organizzati dall’ANWI per il 2024. Dopo Treviso, seguiranno Biella (19 maggio) e Bologna (2 giugno).

Conegliano

Fino a domenica 30 giugno 2024 al Museo degli Alpini di Conegliano “Sabotaggio! Le missioni alleate operanti nella pedemontana”. La mostra contiene reperti appartenenti a collezionisti e racconta le missioni svolte nell’area della pedemontana. Sarà possibile anche scoprire la storia dei volontari paracadutisti, dei tempi in cui venivano lanciati con il paracadute vestiario e medicinali. La mostra è visitabile ogni sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.30 fino a giugno. L’ingresso è gratuito.

Fino al 28 aprile alla Oltrearte Galleria Contemporanea di Conegliano la mostra fotografica di Filippo Armellin dal titolo “Ai limiti del tempo”. Filippo Armellin lavora su un puro dispositivo di finzione, forzando i limiti (o i luoghi comuni?) che accompagnano la convinzione che la fotografia dica sempre la verità, senza andare oltre la pura registrazione di un dato reale. Ma non è così per Armellin: l’artista ricrea in studio, con paziente perizia artigianale, i paesaggi che andrà poi a fotografare – imponendosi come disciplina di restare fedele alla ripresa in macchina e di ridurre al minimo l’intervento in postproduzione – dai dettagli che saranno in primo piano agli sfondi, immaginando un mondo inventato ma pienamente verosimile. La mostra sarà visitabile i giovedì e i venerdì dalle 15.30 alle 19.00, i sabati dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. E’ possibile programmare visite su appuntamento contattando la Galleria.

Venerdì 12 aprile alle ore 19 al Bar Radio Golden la presentazione del libro “E adesso che c***o faccio? Vita, studio, carriera: istruzioni per l’uso” di Michele Polico, Sperling & Kupfer.

Conto alla rovescia per l’inizio della Mostra del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG – Street Wine and Food è quasi terminato: appuntamento a venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 all’ex convento di San Francesco.

Domani, sabato, alle ore 20.45 ci sarà l’evento “Arte & Scienza” con il Coro Cromatiche Armonie e Tiepolo Brass Ensemble. L’appuntamento avrà luogo al Teatro Toniolo di Coneglino.

Fino al 21 aprile al Centro Vicinalis di Visnà di Vazzola si terrà l’ormai storica Mostra dei Vini, una delle più grandi esposizioni di vini di tutto il Triveneto. Come ad ogni edizione, le cantine, aziende agricole  e vinicole del territorio trevigiano hanno dato un’ottima risposta. I vini presentati, degustati da 18 commissioni di enologi,  hanno evidenziato l’ottima natura dei prodotti, sintomo ormai dell’alta qualità ricercata dalle aziende del settore. Gli stessi vini potranno essere degustati dai visitatori  e vi sarà la possibilità di essere guidati da sommelier ed enologi. Ovviamente, non solo vino, ma anche serate all’insegna dell’ottima cucina con lo stand gastronomico.

Sabato 13 aprile al Centro culturale “Conti Agosti” di Mareno di Piave, alle ore 20.45, “9° Concerto di Primavera” per festeggiare il 20° anniversario del Coro Voci Marenesi. Con la straordinari partecipazione del Coro Femminile “Eco del Fiume”.

San Fior lunedì 15 aprile alle 20.30 si terrà un incontro pubblico sul tema del controllo di vicinato, con un focus sul passaggio al mercato libero di luce e gas.

L’appuntamento è previsto nella sala polifunzionale del Comune e vedrà una relazione da parte di Claudia De Marco e Massimo Novello di Federconsumatori.

Presenti anche il vicequestore Vincenzo Zonno, il maggiore dei Carabinieri di Conegliano Fabio Di Rezze e il comandante della Guardia di Finanza di Conegliano Antonio Ancillao.

Sempre in tema di sicurezza, il club Inner Wheel Conegliano-Vittorio Veneto, con il patrocinio del Comune, organizza la conferenza pubblica dal titolo “Truffe informatiche e telefoniche: come difendersi?”, in programma per venerdì 19 aprile alle 18, all’auditorium del Collegio Immacolata di Conegliano.

L’incontro, a ingresso libero, vedrà come relatori il vicequestore Vincenzo Zonno e il responsabile della Polizia postale Antonio Doimo.

Vittoriese

Nella suggestiva cornice di Villa Croze fino al 5 maggio è visitabile la mostra “Il segno di Luigi Marcon” dedicata al grande artista vittoriese e curata da Francesca Costaperaria. L’esposizione è visitabile da venerdì a domenica e festivi: 10-12 e 15-17. 

Fino a domenica 26 maggio a Palazzo Todesco, Vittorio Veneto la mostra fotografica “The world we live in” di Fabio Bucciarelli. “Nessuno ora ha comunque più alcun dubbio che una fotografia possa trasformare un istante fugace in un’opera d’arte ed entrare nei musei. Il lavoro di Fabio Bucciarelli ne è testimonianza. Creatore di immagini tecnicamente perfette, esteticamente ricercate, dense di significati. Immagini che raccontano la realtà in modo coinvolgente e diretto”. Ingresso libero – (Contenuti sensibili – la mostra contiene immagini di conflitto). La mostra sarà visitabile fino al 26 maggio con i seguenti orari: da venerdì a domenica 10-12 e 15-18, in altri orari su prenotazione.

Sabato 13 aprile, alle 21, Antonio Bernardi suonerà i suoi saxofoni con il cantautore napoletano Antonio Nola e la sua musica partenopea al circolo ARCI “Al Circoletto” a Longhere (via Longhere 19 – 31029 Vittorio Veneto). Con Alessandro Momo al Basso, Mariano Lo Verso alla batteria e il sottoscritto Antonio Bernardi ai Saxofoni si suonerà il rinnovato repertorio di Antonio Nola musicista cantautore, oltre ai suoi storici classici quali “Voglio la mia città” ispirata alla storia di Peppino Impastato, e “Al mercato delle parole” scritta da Antonio e interpretata assieme a Patrizio Trampetti , paroliere di Edoardo Bennato.

Doppio appuntamento al Monastero circense di clausura di San Giacomo di Veglia domenica 14: alle ore 10.30 “Sulle ali dello spirito”, la Santa Messa cantata in latino; alle ore 16 il concerto di musica sacra contemporanea.

turismo conviviale nel cuore delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, oggi Patrimonio dell’Umanità UNESCO, sarà al centro di un Workshop Dinamico il prossimo 12 aprile alle ore 18:00 alla Casa dello Studente di Vittorio Veneto in via Antonio Fogazzaro, 25. Con lo sguardo proiettato al Giubileo 2025 e alle Olimpiadi invernali Milano Cortina 2026, questo evento si propone di esplorare il futuro del turismo attraverso una formula dinamica e interattiva. Con il patrocinio prestigioso della Camera di Commercio di Treviso e Belluno, con il contributo prezioso dell’Istituto Beato Toniolo e il supporto della Fondazione Caritas Onlus di Vittorio Veneto, il workshop offrirà un’esperienza unica per gli operatori e gli esperti del settore, impegnati in un territorio sempre più attrattivo di eventi e di turisti.

Vallata e Quartier del Piave

L’importante argomento della conservazione delle aree ricche di biodiversità che si trovano in Veneto è sempre stato a cuore ad Andrea Zanzotto e verrà approfondito all’interno della mostra “di Terra, di Acqua, di Cielo – I Palù del Quartier del Piave ed altre zone umide in Veneto”, nella sede del CEA MEP (piazza del Popolo 1 a Fontigo) e rimarrà visitabile fino al 26 maggio 2024.

A Villa Brandolini fino al 28 aprile la mostra Ulrich Erben – incontri in villa, organizzata da VenetoArte, in collaborazione e con il contributo della Città di Pieve di Soligo. La mostra, a ingresso libero, è nata con l’obiettivo di celebrare il cinquantennale della carriera artistica del Maestro e a testimonianza del profondo legame che l’artista ha con questa comunità; proporrà una cinquantina di opere che hanno contraddistinto la sua opera fin dagli esordi, lavori che lo hanno portato alla ribalta nazionale prima e internazionale poi e che sono stati esposti in importanti collettive dedicate all’astrazione pittorica.

Le storie volano: i bruchin dei libri il 13 aprile, alle ore 10, e il 19 aprile alle ore 17, nella Biblioteca di Pieve di Soligo letture per i bambini.

Escursioni primaverili 2024 con Legambiente Sernaglia. Si comincia domenica 5 maggio con una passeggiata che dall’ospedale di Soligo porterà a Collagù con alcuni tratti di salita molto appaganti per il panorama delle colline e delle Prealpi trevigiane. Domenica 12 maggio partiremo da Pedeguarda di Follina. Nella località Marzolle scopriremo la Busa Scalona e un’altra cava per l’estrazione di macine da mulino. Saliremo poi verso il Col Franchin fra boschi e vigneti. Domenica 26 maggio ci incontreremo a Lago. Raggiungeremo Fratta per
osservare i murales e saliremo poi a Tarzo ed a Resera. Durante il percorso incontreremo varie testimonianze della religiosità popolare. Il ritrovo per le passeggiate è sempre alle ore 14. Per informazioni si può chiamare il n. 0438 82522 (Marcello).

Domenica 14 aprile l’appuntamento è al Livelet di Revine Lago per scoprire tutto sulla quotidianità degli uomini preistorici. Il Parco aprirà le porte ai visitatori alle 10.00 e fino alle 18.00 sarà possibile visitare le palafitte riprodotte fedelmente in scala reale e costruite sulle sponde del lago. Gli archeologi del Livelet accompagneranno i visitatori in un’esperienza interattiva e adatta a ogni età che, attraverso un percorso a tre tappe, condurrà nel Neolitico, nell’Età del Rame e del Bronzo. Per i più piccoli in programma al mattino – dalle 10 alle 13 – un laboratorio didattico nell’officina preistorica dal titolo “Le mille forme dell’argilla” durante il quale si potranno realizzare dei manufatti con un materiale già utilizzato nella Preistoria replicando alcuni esempi presenti nelle palafitte. Il risultato finale? Poter ricreare con le proprie mani degli oggetti antichi per il proprio “museo personale”. Nel pomeriggio – dalle 14 alle 17 – avrà luogo, invece, il laboratorio-ricordo “Cartolina Pop Up”, che sarà l’occasione per creare insieme un souvenir completamente personalizzato del Parco e delle attrazioni del suggestivo territorio in cui si colloca. Come di consueto, per tutto l’orario di apertura sarà possibile giocare nel parco giochi vista lago, rilassarsi nei giardini, scoprire l’ambiente dei laghi con un percorso corredato di pannelli naturalistici o raggiungere la Big Bench 181, la panchina gigante installata nel 2021.

Valdobbiadene

Clara Haddad, prestigiosa scrittrice e narratrice brasiliana, sarà a Valdobbiadene su invito di Leila Santos, libraia della libreria Girasole, per la presentazione della sua più recente opera letteraria “A velhinha e o porco“ (Traduzione libera in italiano: La vecchietta e il maiale). L’incontro con l’autrice, che avrà luogo presso la libreria il 12 aprile alle ore 17, sarà bilingue (italiano e portoghese), e regalerà ai bambini un’esperienza e opportunità unica di scambio culturale e linguistico. Oltre a godersi la storia del nuovo libro “A velhinha e o porco“ (disponibile anche in inglese) recitata dalla stessa autrice, gli spettatori avranno l’opportunità di interagire con l’autrice stessa che racconterà il suo lavoro e le sue ispirazioni.

Go To Veneto, al suo debutto, è la prima manifestazione interamente ideata e organizzata dal Coordinamento regionale delle Strade del Vino e Sapori del Veneto. Go To Veneto si svolgerà sabato 27 e domenica 28 aprile e coinvolgerà direttamente alcune Strade del Vino e dei Sapori del Veneto. Un’occasione unica per visitare il territorio e scoprire, o riscoprire, le sue eccellenze enogastronomiche: “Un evento realizzato in collaborazione con la Regione – aggiunge Rebuli – che certamente saprà catalizzare l’attenzione del turista esigente e del gourmet raffinato, e che non potrà che crescere in futuro. Siamo convinti che le Strade siano autentici itinerari del gusto capaci di coniugare, esprimere e soddisfare il piacere dei sensi, da quello del gusto a quello della vista per finire con quello spirituale! Per la prima volta abbiamo messo in rete un patrimonio di grande valore che parla di noi e che attendeva solo di essere messo a fattor comune”. 

Bellunese

Cinquant’anni dopo essere salito in vetta con il nonno Dorino, in sella ad una moto Guzzi, Giovanni Carraro, scarponi ai piedi, risale sul Grappa per regalare a tutti gli appassionati di montagna una nuova guida, l’ottava della sua ricca produzione. Esce nei prossimi giorni, a cura di Ediciclo editore, il volume “Riscoprire il Monte Grappa. La guida completa dei sentieri: 42 itinerari a piedi tra storia e natura”. Gli itinerari sono corredati dalle prestigiose mappe Tabacco che, con l’occasione, presenta la nuova cartina “051 – Massiccio del Grappa” completamente rinnovata anche grazie alla consulenza dello stesso Carraro e dei numerosi esperti incontrati durante le sue escursioni. La prestazione sarà venerdì 12 aprile alla Fornace di Casella d’Asolo.

Torna domenica a Belluno la seconda edizione di “Ricordando i Marangoni e le antiche arti” iniziativa nata l’anno scorso, con l’idea di dare nuova vita alla celebre festa dei Marangoni, che da 15 anni non veniva più fatta sulla piazza di Borgo Pra, e dedicarla agli antichi mestieri che caratterizzavano il borgo valorizzando storia, radici e identità della comunità bellunese.

(Foto: Go To Veneto).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati