Nibali conquista il Cycling Stars Criterium. “Battesimo internazionale” per la nuova piazza Marconi con i campioni del ciclismo

Un battesimo internazionale per la “nuova” piazza Guglielmo Marconi, che ieri sera si è riempita di appassionati di ciclismo, di turisti ma anche di semplici curiosi accorsi per un Cycling Stars Criterium davvero stellare.

All’evento, manifestazione che in molti considerano la 22esima tappa del Giro d’Italia, hanno partecipato ex professionisti, professionisti e, per la prima volta, anche le atlete donne professioniste con un Criterium dedicato completamente a loro.

Il Cycling Stars Criterium, evento inserito all’interno del programma di promozione territoriale e sportiva “Veneto Cycling Promotion”, è arrivato nelle colline Patrimonio dell’Umanità grazie alla collaborazione tra il Comune di Valdobbiadene, la Regione Veneto, l’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e il Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg.

Il campione messinese Vincenzo Nibali non ha deluso e, con il suo famoso “morso dello squalo”, ha conquistato il Cycling Stars Criterium davanti a Mark Cavendish e Giulio Ciccone.

Nella gara degli ex-professionisti, l’australiano Cadel Evans, campione del Mondo a Mendrisio 2009 e vincitore del Tour de France nel 2011, ha sbaragliato la concorrenza battendo in una volata ristretta Maurizio Fondriest e Lello Ferrara.

Elisa Balsamo, campionessa del mondo in carica, ha illuminato Valdobbiadene imponendosi nella categoria donne, grande novità del Cycling Stars Criterium, battendo di misura la campionessa italiana Elisa Longo Borghini e l’atleta di casa Soraya Paladin.

La gara riservata ai professionisti prevedeva 40 giri del circuito di 1,2 chilometri nel centro di Valdobbiadene.

Oltre a Nibali il pubblico ha potuto ammirare da vicino Domenico Pozzovivo, Pello Bilbao, Davide Formolo, Alberto Dainese, Salvatore Puccio, Dario Cataldo, Fabio Felline, Manuele Boaro, Andrea Vendrame e molti altri campioni del presente e del passato, come Francesco Moser e Alessandro Ballan.

Soddisfatti per l’ottima riuscita dell’evento il sindaco Luciano Fregonese, l’assessore allo sport Anna Vettoretti e tutta la giunta valdobbiadenese, il direttore dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, Giuliano Vantaggi, ed Elvira Bortolomiol, presidente del Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg.

Il consigliere regionale Alberto Villanova, che ha seguito per la Regione Veneto il percorso che ha portato alla splendida serata di ieri, ha voluto ringraziare gli organizzatori, Enrico Bonsembiante e Alessandro Ballan, per aver portato nel centro storico di Valdobbiadene un evento capace di attrarre tantissimi appassionati di uno sport che ha un legame particolare con le colline Patrimonio dell’Umanità e con la loro gente.

“Uno spettacolo di folla e una grandissima serata di sport e di ciclismo – commenta Villanova – Ancora una volta le nostre colline, patrimonio Unesco, si prestano come scenario naturale per i grandi eventi sportivi. L’occasione dello Cycling Stars Criterium con i corridori più famosi, reduci dal Giro d’Italia, ha attirato migliaia di appassionati delle due ruote che hanno così potuto assaporare i nostri prodotti locali e godere delle nostre bellezze paesaggistiche”.

A questo evento hanno lavorato anche diversi imprenditori valdobbiadenesi, che si sono fatti trovare pronti per questa importante occasione, e la Scuola di Ristorazione Dieffe di Valdobbiadene, rappresentata ieri dai docenti Alcide Candiotto ed Elisabetta Zanesco, che hanno seguito i giovani studenti nella preparazione dei piatti con prodotti del territorio, serviti sotto la loggia del municipio.

Il pubblico ha potuto conoscere da vicino i campioni del ciclismo, che si sono fermati per firmare autografi, fare delle foto e scambiare qualche battuta con i tifosi.

Ancora una volta Valdobbiadene si è dimostrata una realtà vicina al mondo del ciclismo e un paese capace di ospitare i grandi eventi, promuovendo la bellezza di un territorio che, dopo due anni di pandemia, vuole giocare un ruolo da protagonista nel turismo con tante proposte in grado di accontentare gli amanti dello sport, dell’enogastronomia e della cultura.

(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati