Strada silvo-pastorale Pianezze-Molvine Binot verso la riqualificazione: pronto un progetto dei Comuni di Segusino e Valdobbiadene da 195mila euro

Per mettere fine ad una lunga serie di danni alle automobili e per garantire un servizio turistico montano di qualità in questi giorni i Comuni di Segusino e di Valdobbiadene hanno approvato una convenzione per l’affidamento e l’esecuzione dell’adeguamento della strada silvo-pastorale che da Pianezze porta a malga Molvine-Binot.

La strada, davvero mal ridotta in molte parti, è situata tra 1.100 e 1.200 metri di altitudine e per gran parte rientra nel territorio di Valdobbiadene, nella parte finale in quello di Segusino. L’obiettivo è dunque aumentare la classe di percorrenza e la sicurezza del transito, così da migliorare il collegamento tra i comprensori montani di Pianezze e di Milies (monte Doc). Costo stimato dell’intervento 195mila euro.

Le due amministrazioni comunali, con Valdobbiadene capofila, però intendono richiedere un finanziamento alla Regione Veneto pari a 126.799,19 euro (bando nell’ambito del Programma di sviluppo rurale 2014-2020), mentre i restanti 68.200,81 euro saranno a carico dei due Comuni, ossia il 70% Valdobbiadene (47.740,57 euro) e il 30% Segusino (20.460,24 euro).

Nella delibera segusinese, a proposito delle condizioni attuali della strada, si legge: “Si manifestano delle carenze nella sicurezza del transito dovute al fondo stradale, al raggio di curvatura dei tornanti ed alla mancanza di piazzole di scambio”, inoltre “lo stato della predetta viabilità compromette la sicurezza della circolazione”, perciò “è necessario aumentare il grado di transitabilità per rendere strada Molvine camionabile, garantendo altresì il transito in condizioni di sicurezza”.

Gli interventi da svolgere, contributo regionale permettendo, sono dunque: l’allargamento della carreggiata nei tratti più stretti, attualmente aventi larghezza inferiore ai tre metri; il miglioramento della transitabilità della strada; il consolidamento e modellazione delle scarpate di monte e di valle per migliorare la sicurezza nel transito dei veicoli nell’area di intervento, la realizzazione di imposti.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
28
Shares
Articoli correlati