Telecamere a Pianezze contro i “rally pazzi” sulla neve ma non solo. Il sindaco: “Fanno parte del sistema di sicurezza del territorio”

Continua a far discutere quello che in molti hanno definito “rally sulle neve” nella montagna valdobbiadenese, costato caro alla proprietaria di un’autovettura parcheggiata nel piazzale di Pianezze.

“Abito a Pianezze – si legge in un post pubblicato qualche giorno fa sul principale gruppo social del paese -, quando nevica sono costretta a lasciare l’auto nel Piazzale Donatori (in uno spazio adibito ovviamente a parcheggio). Come capita regolarmente quando nevica, un gruppo di auto ha deciso di salire e recarsi nello stesso piazzale per godere di acrobazie auto alla ‘Fast & Furious'”.

“Nulla in contrario – conclude -, se non fosse che una delle suddette ha urtato e danneggiato gravemente la mia auto, pur avendo a disposizione un’infinità di spazio. Mi aspetto che il responsabile si faccia avanti per lo meno per delle scuse. In caso contrario: ‘Complimenti eroe’. Ho segnalato la cosa alle autorità e il Comune provvederà quanto prima a mettere stabilmente delle telecamere”.

Alcuni cittadini sostengono che non è la prima volta che avvengono questi fatti a Pianezze, e che solo le telecamere sarebbero in grado di porre un freno a questa situazione.

“In otto anni di mandato – spiega il sindaco Luciano Fregonese – credo di aver ricevuto 3 o 4 segnalazioni di questo tipo. Probabilmente gli episodi sono stati molti di più, ma spesso i cittadini non avvisano le autorità e si limitano a pubblicare le foto o le segnalazioni su Facebook senza contattare il sottoscritto o la Polizia locale. L’anno scorso abbiamo installato il Wi-Fi gratuito con la previsione di associare anche le telecamere”.

“Mi dispiace per il danno subìto dalla proprietaria dell’auto danneggiata – continua -. Le telecamere che erano state previste per il sistema di videosorveglianza nella piazza di Pianezze saranno installate, ma non risolveremo completamente il problema perché spesso le targhe di notte non sono riconoscibili. Mi sento di fare un appello al buon senso e ribadisco che il vero deterrente è la segnalazione alle autorità competenti: i post su Facebook servono solo a fare pubblicità a queste persone”.

Il sindaco ha ricordato che le telecamere a Pianezze fanno parte del sistema di sicurezza del territorio che era stato pensato per contrastare i furti anche nella zona montana di Valdobbiadene.

A chi lo accusa che la montagna non sarebbe una priorità per l’amministrazione comunale valdobbiadenese, Fregonese risponde senza giri di parole: “Penso che su questo argomento parlino i fatti perché abbiamo investito e continueremo ad investire sulla nostra montagna”.

(Foto: per concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

Total
10
Shares
Articoli correlati