“Tre anni di patrimonio dell’umanità”, giovedì a Valdobbiadene si festeggia il terzo compleanno dall’inserimento delle Colline nella lista Unesco

Ne è passata di acqua sotto i ponti dal 7 luglio 2019, giornata nella quale le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono diventate Patrimonio dell’Umanità.

Un sogno diventato realtà e un grande risultato condiviso da 29 Comuni dell’Alta Marca Trevigiana, 12 ricadenti nella “Core Zone”, 3 nella “Buffer Zone” e 14 nella “Commitment Area”.

Un riconoscimento alla bellezza, alla storia e alle tradizioni di una terra unica, senza dimenticare il lavoro di intere generazioni che, con la loro “viticoltura eroica”, hanno ricamato le colline del Prosecco Superiore.

Giovedì 7 luglio avrà luogo l’evento: “Tre anni di patrimonio dell’umanità” organizzato dall’Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene.

Un appuntamento per festeggiare il terzo compleanno dall’inserimento delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene nella lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco.

Alle ore 22 si terrà in Piazza Marconi a Valdobbiadene il Light Show, uno spettacolo  di videomapping che verrà proiettato sull’edificio dell'”Ex farmacia Dalla Costa dell’ospedale”.

Lo spettacolo, aperto a tutta la cittadinanza, vedrà in un gioco di luci, immagini e grafiche, celebrare la bellezze delle Colline, dichiarate Patrimonio UNESCO nel 2019.

Saranno presenti il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, Marina Montedoro, presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, Elvira Bortolomiol, presidente del Consorzio Prosecco Superiore DOCG, e Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene.

(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
22
Shares
Articoli correlati