Valdobbiadene, due studenti dell’Isiss “Giuseppe Verdi” selezionati per il progetto ME.MO. della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

Gli studenti Vincenzo Bove della classe 4B e Federico Campagnola della 4C del Liceo scientifico scienze applicate dell’Isiss “Giuseppe Verdi” di Valdobbiadene parteciperanno al progetto ME.MO. della rinomata Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Il progetto è rivolto a 200 studenti da tutta Italia – spiegano dalla scuola -, selezionati fra 360 candidature inviate dalle singole scuole sulla base di criteri di merito (sia in termini di risultati scolastici sia di potenzialità e curiosità intellettuale), di contesto socio-economico di provenienza e in linea con le finalità del progetto che sono quelle di garantire una formazione di eccellenza a giovani di talento, indipendentemente dal loro contesto familiare e sociale”.

“Ora i due studenti parteciperanno al percorso di orientamento che li sosterrà nella delicata fase della scelta universitaria – concludono – attraverso incontri a livello regionale, lavori di gruppo, attività in remoto a cui si affianca l’attività di mentoring del team degli allievi della Scuola. Il programma proseguirà fino a luglio 2022 anche con un momento di internship residenziale della durata di 3 giorni che sarà realizzato nel periodo estivo, compatibilmente con le disposizioni legate all’emergenza Covid”.

“A Vincenzo e Federico vanno le più vive congratulazioni del ‘Verdi’ – afferma il dirigente scolastico Giuliana Barazzuol – e i migliori auguri per il prestigioso ed entusiasmante percorso che stanno per intraprendere”.

In questi anni i ragazzi del “Verdi” sono stati coinvolti in progetti molto importanti: nel 2020, per esempio, gli studenti delle classi quarta liceo linguistico e terza B meccanica, guidati dalle professoresse Rasera e Pandolfo, hanno partecipato alla visita studio virtuale (in lingua inglese) con l’Università di Cork in Irlanda.

In quell’occasione i ragazzi hanno potuto approfondire il concetto di “Green Campus”, che prevede una strategia di riduzione dei consumi energetici e della CO2 all’interno dei campus universitari o degli istituti scolastici.

Durante l’incontro, inoltre, si sono confrontate le diverse strategie di risparmio energetico adottate dall’Università di Cork e dall’Isiss Verdi.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati