Valdobbiadene, sanzionati i giovani trovati a mangiare e bere al Piave senza mascherina. Video di festini nelle chat private

Non l’hanno passata liscia i giovani maggiorenni che sabato scorso hanno scelto l’area del fiume Piave, nel Comune di Valdobbiadene, per mangiare e bere in compagnia come se l’emergenza Covid fosse soltanto un lontano ricordo.

I ragazzi, tutti senza mascherina, sono stati intercettati dai carabinieri di Valdobbiadene e pare che alcuni di loro siano gli stessi giovani protagonisti dei video che giravano in alcuni gruppi WhatsApp nei giorni prima di Pasqua.

Per loro sanzione da 400 euro, 280 euro se pagano entro 5 giorni, e una bella “tirata d’orecchi” per la superficialità con la quale hanno affrontato questo momento di difficoltà per l’intera nazione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è valdobbiadene-bigolino-060421.jpg

Le immagini di giovani che cantano e ballano senza mascherina, ben visibili nei video diffusi in alcune chat, hanno fatto infuriare tutte le persone che in questa fase stanno facendo dei sacrifici, tra attività commerciali chiuse, didattica a distanza e altre restrizioni che pesano anche dal punto di vista psicologico.

Questo fenomeno non è presente solo a Valdobbiadene perché durante le vacanze pasquali in tutta la Provincia di Treviso non sono mancati i controlli e le sanzioni per chi non ha rispettato le norme anti-Covid.

“I controlli da parte delle forze dell’ordine erano annunciati e doverosi per garantire il rispetto delle regole – ha affermato il sindaco Luciano FregoneseLa maggioranza dei valdobbiadenesi si è dimostrata ancora una volta corretta e collaborativa, tranne il gruppo di giovani sanzionati dai carabinieri. La mia riconoscenza va alle forze dell’ordine e a tutte le persone che si sono dimostrate corrette in questa pandemia”.

Nella conferenza stampa di oggi, il presidente Luca Zaia ha ribadito con forza che, con le nuove aperture previste dalla zona arancione, ora la responsabilità passa in capo ai cittadini che, con il loro comportamento di ogni giorno, hanno la possibilità di dare un contributo importante per uscire il prima possibile dall’incubo del Covid.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Articoli correlati