Il Parma allenato dal vittoriese Marco Dall’Anese vince il Torneo Internazionale Pulcino d’Oro. Battuta la Lazio per 3 a 0


Il Parma allenato dal vittoriese Marco Dall’Anese si è aggiudicato il sesto Torneo Internazionale Pulcino d’Oro battendo per 3 a 0 la Lazio.

Grande soddisfazione per il figlio di Franco, ex giocatore del Vittorio Veneto ed ex allenatore delle giovanili del Pordenone e nipote di Bruno, storico segretario del Parma degli anni d’oro (qui l’articolo), che certifica come il calcio sia realmente nel Dna di famiglia.

Il team emiliano iscrive per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro del prestigioso Torneo Internazionale “Pulcino d’Oro”, importante kermesse svoltosi da giovedì 2 a domenica 5 Settembre, una competizione che ha visto calcare i campi della Valsugana, in Trentino, tantissimi baby calciatori di quarantotto società, di cui dodici professionistiche.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vittorio-dallanese1-060921.jpg

I Crociatini di mister Marco Dall’Anese e i pari età della Lazio si sono giocati la vittoria nel Girone Finale a quattro con Sporting Lisbona e Roma.

Le due finaliste hanno disputato un ottimo girone finale d’oro e, l’ultimo incontro, ha visto vittorioso appunto il Parma dopo un primo tempo estremamente combattuto a conferma del grande equilibrio che ha caratterizzato il testa a testa.

Il club del presidente Kyle Krause può così raccogliere il testimone dall’Inter, vincitore del Pulcino d’Oro per quattro volte consecutive, una di queste ex aequo con lo Sporting Lisbona che in questa edizione si è aggiudicato lo scontro diretto con la Roma, valevole il terzo gradino del podio.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è vittorio.dallanese.060921.jpg

Il Parma con questo exploit alza al cielo per la prima volta il trofeo, andando dunque a sottolineare l’ottimo lavoro da parte di Marco e del suo gruppo dei ragazzi under 13.

Il percorso completo del Parma nel Torneo prevedeva partite da 3 tempi da 8 minuti cadauno, con all’inizio del primo e del secondo tempo gli shootout di 1’30” utili per decretare l’eventuale passaggio del turno in caso di parità.

Sabato 4 Settembre, superate precedentemente le prime due gare della prima fase con San Zeno Verona e Voluntas Calcio mantenendo la propria porta inviolata, ma non quella altrui, i Crociatini hanno accesso alla seconda fase: un girone da 4 squadre in cui la prima classificata avrebbe avuto sbocco al Pulcino d’Oro, la seconda al Pulcino d’Argento, la terza del Pulcino di Bronzo e la quarta al Pulcino Gialloblu.

I crociati hanno compiuto ancora il percorso netto, anche stavolta senza subire gol, superando Audace Caldonazzo, Dolomiti Bellunesi e il Cittadella (7-0), guadagnando così la possibilità di giocare, domenica 5 settembre, per il premio più ambito, conteso da otto squadre suddivise in due gironi da quattro squadre che si affrontano in un Girone all’italiana.

Questa la composizione: Girone A: Roma – SudTirol – Fiorentina – Sporting Lisbona; Girone B: Lazio – Porto – Vivi Don Bosco – Parma Calcio 1913. Il Parma batte in successione il Porto 3-0, la Lazio 2-1, e il Vivi Don Bosco 8-0: per effetto di queste tre vittorie, nel pomeriggio, il Parma ha potuto giocare la fase finale nell’ultimo girone all’italiana della kermesse, pareggiando 2-2 con lo Sporting Lisbona e battendo la Roma 1-0 (gol di Marco Greco) e la Lazio 3-0 (tripletta di Mama Opoku, anche se, per effetto della classifica provvisoria prima dell’ultimo match – Lazio 6, Parma 4 – sarebbe bastato segnare solo una rete più degli avversari per scavalcarli).

Per Dall’Anese, giunto al sesto anno nelle giovanili del Parma, (l’anno scorso ha ricoperto il ruolo di collaboratore tecnico di Claudio Gabetta nell’Under 18 crociata) arriva, grazie ai ragazzi, una bellissima emozione sportiva dimostrando come la passione e la continua formazione sono tutto ciò che conta nel ruolo dell’allenatore.

(Foto: Parma Calcio).
#Qdpnews.it


Total
22
Shares
Articoli correlati