Pranzi e cene a domicilio: a Vittorio Veneto è arrivato Foodracers, prima startup 100% italiana di food delivery con dieci locali già convenzionati

Ordinare direttamente a casa o in ufficio i piatti dei propri locali preferiti: a Vittorio Veneto si può. Grazie a Foodracers, la piattaforma online che permette agli utenti di scegliere tra tanti menù diversi e farsi recapitare pranzi e cene a domicilio.

Foodracers è una startup trevigiana, la prima 100% italiana di food delivery, già attiva in 55 città, che, dopo aver attivato il servizio in diverse località del Trevigiano, amplia ulteriormente la sua presenza nella Marca raggiungendo anche l’area di Vittorio Veneto.

Sono 10 le attività già convenzionate dalle quali si può ordinare tramite l’App scaricabile su smartphone o tablet e il sito web www.foodracers.com: Galivm Vittorio Veneto (galletto alla brace e pizza al metro), Kapuziner Hof (cucina tedesca), La Caveja (piadine), Pausa Caffè (pokè e toast), Sushi Riviera (sushi e cucina giapponese), Papere Itineranti (fritti), Tochett’ (salumi e formaggi), Hamburghetto (burger), Japan House (sushi e cucina orientale) e Kebab House – Kebapci Aga (kebab).

Un supporto, dunque, sia alle attività di ristorazione, che possono incrementare l’attività ordinaria con le consegne a domicilio, sia ai cittadini che non vogliono farsi mancare piatti gustosi.

I cittadini della zona di Vittorio Veneto possono ordinare direttamente a casa o in ufficio, scegliendo tra i menù dei locali che hanno aderito a Foodracers.

Le 55 città su cui è già attivo il servizio di Foodracers sono: Bassano del Grappa, Belluno, Bergamo, Biella, Brescia, Carpi, Casale sul Sile e Quarto d’Altino, Castelfranco Veneto, Cittadella, Como, Conegliano, Crema, Cremona, Dolo, Empoli, Faenza, Fidenza, Forlì, Formigine e Maranello, Gorizia, Imola, Ivrea, Jesi, Jesolo, Legnago, Lodi, Lucca, Mantova, Mestre, Mirano, Mogliano Veneto, Montebelluna, Oderzo, Padova, Paese e Istrana, Parma, Pavia, Piacenza, Pordenone, Portogruaro, Ravenna, Rovereto, Rovigo, Sacile, San Donà di Piave, Sassuolo, Scandiano, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Vercelli, Vicenza, Vignola, Villafranca di Verona. E ora Vittorio Veneto.

(Fonte e foto: Radici srl).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati