Problemi di smaltimento delle acque meteoriche dopo la realizzazione dello svincolo sud del traforo di Santa Augusta: Anas si fa carico dei costi dell’intervento

Anas si farà carico del costo dei lavori per risolvere le interferenze sulla linea delle acque meteoriche di via Carso, un problema emerso a seguito della realizzazione dello svincolo sud del traforo di Santa Augusta, la variante alla statale 51 d’Alemagna La Sega-Rindola.

Pochi giorni fa Anas ha ufficialmente comunicato al Comune di Vittorio Veneto di aver approvato la spesa necessaria per realizzare la nuova linea delle acque meteoriche in via Dalmazia per una spesa di circa 23.700 euro.

Già in sede di realizzazione dello svincolo sud del traforo, a novembre 2020 era emersa la necessità “di realizzare uno sdoppiamento della condotta esistente per lo smaltimento delle acque piovane, al fine – spiegano dal municipio – di far defluire le acque meteoriche correttamente in un vicino corso d’acqua, il rio Borghel. Un intervento necessario per alleggerire le portate delle già insufficienti condotte esistenti poste a valle, attraversanti il quartiere densamente popolato di Costa”.

In accordo con Anas, il Comune si è così attivato con una ditta vittoriese per avere un preventivo di spesa che la società titolare della statale 51 ha approvato. I lavori sono già stati assegnati alla ditta De Nardi che, nelle prossime settimane, darà avvio al cantiere.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
24
Shares
Articoli correlati