Un tuffo tra i cognomi locativi insieme all’esperto Giovanni Tomasi: “Solo il Comune di Vittorio Veneto ne ha una ventina”

Schiavon, Alamanno, Carniel, Cenedese, Venezian… tutti questi cognomi rientrano nella categoria dei locativi, ovvero indicano la provenienza del “nuovo arrivato”, per così dire.

L’esperto Giovanni Tomasi li approfondisce nella sua rubrica dedicata precisando che “Non sono solo appellativi che identificano luoghi di riferimento cittadini, ma anche stranieri: è così che si parla dei Todesco, che al sud si trasformano in Alamanno”.

Anche “Schiavon” è un cognome molto diffuso nella nostra zona ed è locativo perché si indicavano gli slavi provenienti dalla Dalmazia interna e dalla Croazia orientale, da quella occidentale poi arrivano i vari Croato, Crovato, Crevate o Crevatini, molto presenti soprattutto nel Friuli Venezia Giulia.

“Nel sud Italia ve ne sono svariati altri, come Greco, Albanese o Turco, palesi richiami a zone più vicine al fondo dello stivale rispetto che alle nostre aree” afferma Tomasi.

Oltre a questi ci sono anche i cognomi di regioni italiane, e da qui ecco comparire tutti i vari Furlan, Carniel, Trentin, Visentin, Padovan, Pavan, Veronese, Venezian, Veneziani, Lombardo… facilmente riconducibili alle diverse aree italiane, ma non solo: “Non dimentichiamo – continua Giovanni Tomasi – anche tutti quelli che derivano dai paesi vicini a dove è nato quel tipo di cognome, per cui qui è diffuso per esempio sia il cognome che porta direttamente il nome del posto oppure il nome aggettivale del luogo, come Ceneda o Cenedese. Ma anche Cuzziol o Cuzzolin, Borghelle o Borghelot, Tarzariol, Fratariol, Revinot, Fregonat, Fregonese”.

Il solo Comune di Vittorio Veneto, scopriamo in questa puntata, ha una ventina di cognomi locativi di questo genere, ovvero da posti di provenienza all’interno del territorio comunale, ma nel nostro territorio ce ne sono davvero moltissimi.

“Mio nonno per esempio – conclude – che ha fatto l’apprendistato a Pieve di Soligo dai Possamai, lo chiamavano Bepi Revine”.

(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati