Vittorio Veneto, arriva l’Opera Omnia della città, la cultura a portata di mano. Uliana: “I nostri musei senza pareti”

Quando si dice la città a portata di mano…presentata questa mattina in sala di rappresentanza del Comune la prima guida interattiva di Vittorio Veneto, realizzata gratuitamente da Mai, associazione che gestisce tra l’altro il Museo del Cenedese. La Cultura, come hanno tenuto a precisare l’assessore alla Cultura Antonella Uliana e il sindaco Antonio Miatto, nonostante restrizioni e lock-down non si è mai fermata ed il risultato si chiama “Opera Omnia” che sarà scaricabile dal sito del Turismo e della città.

Si tratta del primo strumento del genere almeno a livello provinciale, dove in un’unica sede si possono trovare le varie tematiche legate alla cultura, ai musei e al turismo in città. Nata durante il periodo del lockdown per mantenere il contatto con il pubblico anche durante il periodo di chiusura delle sedi museali, si era pensato di realizzare il progetto di creare brevi testi e video relativi al patrimonio museale per poi trasmetterli attraverso i canali social. In modo costante. Nel corso dei mesi il materiale raccolto è stato notevole, e ne è derivato un utile documento di presentazione dei musei, e anche strumento di lavoro didattico e approfondimento.

Quindi si troveranno i “post” pubblicati, agli audiovisivi e via via tutte le informazioni e testimonianze riportati di volta in volta nei vari canali informativi da Youtube a Facebook.

Tutto il materiale di mesi di lavoro formato dunque da testi, foto e video è stato raccolto nell’Opera Omnia, nome derivato dall’opuscolo informativo dei musei realizzato sempre dall’Associazione Mai, mentre Omnia perché tale strumento potrà sempre essere arricchito di volta in volta con nuovi contenuti digitali, prodotto in modo semplice e agile, visibili da ogni smartphone o computer.

L’Opera Omnia appare come un testo, una rivista Pdf normale, ma di volta in volta con la possibilità di aprire collegamenti a pagine web, video e youtube, google maps e ad altri file della rete.

Utile infine per cittadini, turisti, studenti con informazioni “smart” ma nello stesso tempo con collegamenti di approfondimento.

Si tratta di un sistema nuovo che aggrega tutti i prodotti per web in un unico prodotto, e nella guida sono inseriti l’invito a iscriversi alla mailing list e alla whatsapp list del Comune per ricevere le informazioni. Inoltre anche un questionario per interagire con il lettore e ricevere osservazioni e consigli.

Non ultimo uno strumento che inviterà i turisti a vedere dal vivo le ricchezze storiche e culturali della città: consideriamo che Vittorio Veneto con la sua decina di musei pubblici e privati non ha “concorrenza” di questo genere in provincia, e sarà un ottimo biglietto da visita per accedere al territorio sito dell’Unesco.

“Abbiamo avuto modo di ripensare, dopo che il lockdown e le limitazioni della pandemia hanno stravolto abitudini e socialità – conferma l’assessore Antonella Uliana – alla funzione stessa dei musei, nei rapporti con scuola e cittadinanza: ora i muri del nostri musei con questo prodotto sono davvero trasparenti, senza pareti e disponibili a tutti”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati