Vittorio Veneto, assegnata a Ceneda Insieme l’ex casa del giardiniere di villa Papadopoli. Posocco: “Sarà anche un deterrente contro i malintenzionati”

È stata assegnata all’associazione Ceneda Insieme l’ex casa del giardiniere di villa Papadopoli.

Già sede dell’associazione Insieme per Ceneda, che per anni si è presa cura del parco e da cui Ceneda Insieme ha ereditato il testimone per la promozione di alcune iniziative nel quartiere, l’immobile è stato assegnato per cinque anni, ad un canone annuo di 2.500 euro, a seguito di un avviso di manifestazione di interesse indetto a luglio dal Comune.

Ceneda Insieme è stata l’unica associazione a rispondere all’avviso.

“Finalmente nel parco Papadopoli tornerà un presidio che speriamo possa essere un deterrente per certe persone che vengono qui non certo per fare del bene e per vivere il parco – commenta il vicesindaco Gianluca Posocco -. L’associazione ha tanta buona volontà e tanti programmi. Oltre a organizzare iniziative di promozione, starà anche attenta al parco”.

Ceneda Insieme si è resa disponibile a vigilare in particolare sull’immobile delle ex serre.

“Perché l’associazione possa prendere formale possesso della casetta, attendiamo che vengano sostituite le porte che alcuni vandali avevano sfondato nei mesi scorsi – spiega Posocco -. Per poter eseguire questo intervento attendiamo solo il via libera della Sovrintendenza. Auguro a Ceneda Insieme un grosso in bocca al lupo. Sono sicuro che sapranno fare belle cose, anche in collaborazione con altre associazioni. Spero che il quartiere di Ceneda, anche grazie al parco, possa crescere”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
53
Shares
Articoli correlati