Vittorio Veneto, commessa 23enne sorpresa al lavoro con falso Green pass. A casa sua i Carabinieri trovano un’altra certificazione fasulla

Commessa 23enne denunciata perché trovata in possesso di falso Green pass: a fare la scoperta sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vittorio Veneto durante la serata dello scorso sabato 27 novembre, nell’àmbito di un’attività di verifica delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19.

La pattuglia dell’Arma ha sorpreso la 23enne, al lavoro in un esercizio commerciale della zona, in possesso di una certificazione Green pass rilasciata due giorni prima dall’Ospedale di Conegliano ma risultata completamente falsa una volta eseguiti tutti gli accertamenti necessari nella struttura sanitaria. 

Successivamente, durante una perquisizione nella sua abitazione, i Carabinieri hanno rinvenuto un ulteriore certificato falso, probabilmente pronto per un utilizzo futuro. 

Alla luce dei fatti, la giovane è stata denunciata per falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico.

(Foto: Carabinieri Treviso).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati