Vittorio Veneto, il Covid non frena i soggiorni estivi per gli anziani: il Comune apre le iscrizioni per Asiago, Rimini e Diano Marina

Asiago, Rimini e Diano Marina, sono le tre località ormai storiche nelle quali potranno soggiornare gli anziani vittoriesi per la prossima estate. Sono al via infatti le iscrizioni per i soggiorni climatici 2021, riservati agli anziani autosufficienti, ai quali è offerta l’opportunità di un periodo di riposo al mare o in montagna.

Il tutto organizzato dai Servizi Sociali del Comune di Vittorio Veneto, mentre le  andranno date allo Spazio «I Am» di via Battisti 8 nei pressi del panificio «Tami», e solo nei seguenti giorni e orari:  per Asiago: giovedì 22 aprile dalle 9 alle 12; per Rimini 1° turno: giovedì 6 maggio dalle 9 alle 12; per Rimini 2° turno: giovedì 24 luglio dalle 9 alle 12; per Diano Marina: da giovedì 22 luglio  dalle 9 alle 12.

Infatti nelle tre località proposte ad Asiago i soggiorni saranno dal 5 al 19 giugno. A Rimini in due turni, il primo dal 26 giugno all’11 luglio, e il secondo dal 28 agosto al 12 settembre. Mentre a Diano Marina si andrà dal 18 settembre al 3 ottobre.

“Vivere la terza età – spiega l’assessore al sociale Antonella Caldart – significa anche poter continuare a godere appieno del proprio tempo libero, anche nel periodo delle vacanze, facendo affidamento su personale esperto sia per la propria sicurezza personale sia per disporre di animazioni e svaghi organizzati nonché di guide competenti ai territori, alle tradizioni e alla gastronomia delle località visitate”.

Ogni partecipante pagherà la quota del soggiorno direttamente all’albergo ospitante e, se dovuta, la tassa di soggiorno.

Un contributo è richiesto anche per le spese di trasporto. Il soggiorno sarà organizzato per un numero di iscritti non inferiore alle 25 unità. Ad accompagnare il gruppo ci sarà naturalmente, per tutto il tempo della vacanza, un animatore esperto.

Al momento dell’iscrizione ogni persona dovrà compilare l’apposita scheda iscrizione, avere con sé il proprio codice fiscale e il numero di telefono di un familiare e versare all’Ufficio Iscrizioni la sola la quota della corriera.

(Foto: web).
#Qdpnews.it

Total
3
Shares
Articoli correlati