Vittorio Veneto, primo giorno del cantiere di via da Camino che taglia in due la città. Fasan: “Avvio senza problemi”

Cantiere aperto da stamane, 6 aprile, in via da Camino e in via Marconi. E per chi da nord è diretto a sud, l’unica via per superare Serravalle fino al 18 maggio è il traforo di Santa Augusta.

Stamane, come da cronoprogramma, la ditta incarica allo scavo lungo quella che è conosciuta come riva dei mulini ha cantierato la strada ed avviato i primi lavori.

“Non abbiamo riscontrato particolari problemi – fa il punto l’assessore alla viabilità e ai lavori pubblici Bruno Fasan -. Siamo partiti dunque con gli attesi lavori che porteranno fognature e fibra anche a nord e che permetteranno di interrare il cavo da 20mila Volt di Enel per dare più corrente ai treni che da Nove salgono verso il bellunese. Speriamo ora che il meteo tenga e che non emergano imprevisti, così da rispettare i tempi, se non ridurli. Chiediamo ai cittadini un po’ di pazienza”.

Stamane il centro storico si presentava quasi deserto. Poche le auto che percorrevano via Martiri della Libertà e via Casoni.

Serravalle rimane raggiungibile e attraversabile da chi proviene da sud, proseguendo la marcia per via Roma e poi per via Caprera.

Chi invece arriva dalla Vallata o dalla Val Lapisina ed è diretto a Serravalle o a sud della città deve imboccare a La Sega la galleria del traforo di Santa Augusta ed uscire in via Carso, dove stamane non si sono registrate criticità.

Da capire domani, con la riapertura delle scuole, se ci saranno delle ricadute viabilistiche.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
10
Shares
Articoli correlati